22 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
Superbike | Brno

Ducati a caccia di punti preziosi al giro di boa stagionale

Il Mondiale delle derivate di serie torna in Repubblica Ceca dopo cinque anni di assenza: l'occasione per la Rossa di recuperare posizioni in classifica iridata

Marco Melandri con la sua Ducati in corsia dei box
Marco Melandri con la sua Ducati in corsia dei box Ducati

BRNO – Con sei round in archivio e sette ancora da disputare, il team Ducati è pronto a tornare in pista a Brno per il settimo appuntamento del campionato mondiale Superbike, che raggiunge così il giro di boa della stagione. La squadra si presenta sul tracciato della Repubblica Ceca, che torna in calendario dopo cinque anni di assenza, con propositi d’attacco e sia Chaz Davies che Marco Melandri sono quanto mai determinati ad ottenere risultati di prestigio per guadagnare punti preziosi sia nella classifica piloti che in quella costruttori.

Parlano i piloti
«Andiamo a Brno con tanta voglia di rifarci dopo Donington, che è stato un round difficile per noi – commenta il gallese – Dobbiamo affrontare il weekend un passo alla volta. Il nostro primo obiettivo è di migliorare il pacchetto, quindi non ci resta che scendere in pista e misurarci insieme ai nostri rivali. Il test è stato ok ma allora stavamo sperimentando di più con assetti e componenti, mentre in gara dovremo mettere insieme tutti i pezzi del puzzle. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, per poi tirare le somme». Gli fa eco il suo compagno di squadra Macio: «Andiamo a Brno innanzitutto per metterci alle spalle le difficoltà incontrate a Donington. Nei test effettuati in Repubblica Ceca eravamo andati abbastanza bene pur senza cercare un assetto specifico per la gara dal momento che allora la nostra priorità era migliorare la stabilità in generale. La pista in sé è molto scorrevole, a me è sempre piaciuta molto e vi ho ottenuto dei bei risultati. Nonostante non ci corressimo da tempo, l’ho trovata in buone condizioni. Ci andiamo con tanta voglia di fare bene ed un’attitudine positiva, perché ogni gara è una storia a sé».

Baby in crescita
Stesso discorso per Michael Ruben Rinaldi, in pista con lo Junior Team e desideroso di mettersi alle spalle il round precedente per riprendere il percorso di crescita agonistica e di risultati iniziato ad Aragon. «Brno è una bella pista, mi è piaciuta subito quando siamo andati lì per i test – spiega il giovane debuttante italiano – Il layout la rende molto divertente, anche se c’è qualche buca. Il nostro test era stato positivo quindi andiamo lì con una buona base, anche se sappiamo che i nostri avversari erano stati molto competitivi. La situazione forse cambierà a causa delle temperature, quindi comunque faremo tutti degli aggiustamenti. Dobbiamo migliorare ancora la nostra prestazione. Non ci resta che scendere in pista ed iniziare a lavorare». Dopo sei round, Davies (181 punti) e Melandri (136 punti) sono rispettivamente secondo e quinto in campionato, mentre Rinaldi (43 punti) è tredicesimo. Il Mondiale Superbike tornerà in pista venerdì 8 giugno alle 9:45 locali per la prima sessione di prove libere.