22 settembre 2018
Aggiornato 16:30

Un'altra prima fila tutta Ferrari: «Che macchina grandiosa!»

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (divisi da appena 87 millesimi) annientano ancora la concorrenza anche nelle qualifiche di Shanghai: «Non ce lo aspettavamo»
Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel esulta per la pole position nel GP di Cina di F1
Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel esulta per la pole position nel GP di Cina di F1 (Ferrari)

SHANGHAI – A distanza di una settimana dal Gran Premio del Bahrein, la Ferrari piazza di nuovo le sue monoposto sulla prima fila della griglia di partenza, con Sebastian Vettel che ottiene la pole staccando Kimi Raikkonen di soli 87 millesimi durante la sessione di qualifica in Cina. Con questo risultato, la squadra ottiene la sua 215esima pole; la settima per Sebastian con i colori della Scuderia Ferrari. In condizioni meteo assai diverse rispetto a quelle incontrate a Sakhir lo scorso weekend, le due SF71H si sono dimostrate molto forti sia con le gomme ultrasoft che con le morbide. Quest’ultima è la gomma che useranno domani alla partenza. «È un risultato fantastico e sono felice per il team – ha detto Seb – Oggi la macchina era grandiosa ed è stato fantastico combattere tra noi compagni di squadra per la prima fila. Oggi tirava vento e non era facile avere il giusto feeling alla guida. Ad ogni modo, quando la macchina è veloce e funziona, acquisisci più fiducia e questo aiuta. Non ci aspettavamo di essere così forti rispetto ai nostri rivali. Oggi abbiamo apportato qualche minimo cambiamento sulla macchina, ma già ieri andava bene. Ho fatto qualche errore durante il mio primo giro nelle curve 3 e 6, dove avevo sovrasterzo. Qui bisogna fare molta attenzione con le gomme, per cui sapevo che se avessi guidato pulito, l’ultima parte del giro sarebbe andata meglio. Non sapevo cosa stessero facendo gli altri, ma ero abbastanza sicuro di riuscire a fare la pole perché essendo uno degli ultimi potevo trarre vantaggio dal miglioramento della pista. Domani dovrebbe essere soleggiato, il che renderà l’asfalto più caldo. Vedremo come va, ma credo che saremo molto vicini».

Raikkonen vicinissimo
Kimi ha aggiunto: «Siamo contenti di come le cose sono andate finora durante questo weekend. Oggi eravamo molto vicini in qualifica; abbiamo fatto due giri buoni, ma purtroppo ho perso un po’ di velocità nell’ultimo settore e non sono riuscito a migliorare. Senza dubbio avrei di più, ma domani è un altro giorno. Inizieremo la gara con le morbide, così come i nostri avversari: sarà un po’ diverso rispetto alle altre macchine e credo che sia la situazione migliore. Abbiamo fatto quello che credevamo fosse meglio per noi e si presume che ciò ci porti alla fine al miglior risultato. Il nostro obiettivo è vincere. Innanzitutto, dobbiamo fare un buon lavoro domani e prendere il meglio di quello che accadrà. Finora penso che siamo andati bene in tutte le gare; abbiamo tirato fuori ancora di più dalla macchina e imparato sempre più cose. Siamo stati costanti e le cose sono andate bene. Ovviamente dobbiamo migliorare ancora qui e là, ma questo è normale, non si finisce mai di imparare».