9 dicembre 2019
Aggiornato 20:30

Vettel: «Voglio vincere sette Mondiali come Schumacher»

Seconda parte dell'intervista al ferrarista: «Non sono particolarmente interessato al record di gare. Piuttosto, mi interessa di più quello di titoli di Schumi»

Sebastian Vettel nel box della Ferrari durante il GP del Bahrein di Formula 1
Sebastian Vettel nel box della Ferrari durante il GP del Bahrein di Formula 1 Ferrari

MANAMA – Sebastian Vettel si è raccontato in esclusiva a Sky in occasione del suo duecentesimo Gran Premio in carriera. La seconda gara del Mondiale 2018 di Formula 1, il Gran Premio del Bahrein, scatterà oggi, alle 17:10, con Vettel in pole position e l’altro pilota Ferrari, Kimi Raikkonen, in prima fila accanto a lui.

Qual è il Gran Premio più eccitante che ti piace ricordare?
Penso la prima vittoria con la Toro Rosso, ovviamente ero ancora molto giovane. Poi la prima volta in cui ho vinto il Mondiale. Sempre le prime volte: la prima vittoria con la Ferrari in Malesia, la prima volta che ho vinto a Monaco. Ricordarle tutte e scegliere è un po’ difficile.

In quale gara pensi di essere stato particolarmente fortunato?
Penso che nella carriera sia un misto di fortuna e bravura, penso sempre che le cose accadano per un motivo. Se guardi all’ultima gara, siamo stati fortunati ad avere la safety car, altrimenti non avremmo potuto vincere. Però abbiamo anche fatto tutto per bene: un buon pit stop, una strategia perfetta e abbiamo fatto il massimo perché accadesse.

Qual è stata la tua sfida più entusiasmante?
Le gare più divertenti di solito sono quelle in cui parti da dietro, metti giù tutto e spingi dall’inizio alla fine, sono quelle in cui ti senti più vivo, perché devi fare tanti sorpassi, tante lotte e devi sudartela fino alla fine. Ho dei bei ricordi, penso ad Abu Dhabi nel 2012, è stata una bella rimonta, da ultimi fino a terzi. Poi il Brasile dello stesso anno, perché tutto quello che può capitare a un pilota nella carriera noi lo abbiamo vissuto in una singola gara folle.

Quali sono state le tue monoposto preferite?
Se guardi solo al passo puro e semplice, la macchina dell’anno scorso era quella con il maggior carico ed era spettacolare, veramente incredibile. Poi quella del 2013 era una bestia e quella del 2010 era velocissima, eravamo un team giovane e abbiamo anche fatto tanti errori, anche io ne ho fatti, ma la macchina era davvero fenomenale.

Ti mancano 122 Gran Premi per battere il record di GP disputati da Schumacher...
Non credo di voler superare il record di presenze in Formula 1, 122 gare sono circa sei anni in più, ma alla fine gli ultimi anni sono passati velocemente. Quando fai qualcosa che ti piace il tempo vola senza che tu te ne accorga, ma non sono particolarmente interessato al record di gare. Piuttosto, mi interessa di più quello di Schumacher di sette titoli. 91 vittorie invece non credo, quel numero mi sembra più impossibile persino dei sette Mondiali.