5 agosto 2021
Aggiornato 07:00
Calcio | Nazionale

Derby: infuria la polemica biglietti tra Milan e Inter

Botta e risposta tra i due club a seguito della scelta del 4 aprile per il recupero della stracittadina. Tanti e inevitabili i problemi nella gestione dei biglietti per coloro che non potranno recarsi a San Siro.

MILANO - Dopo lo scambio di frecciatine e accuse a distanza tra i rispettivi amministratori delegati di Milan e Inter, con il rossonero Fassone ad accusare i dirimpettai di non aver accettato lo spostamento della gara ad un giorno festivo (erano state proposte due date alternative, il 25 aprile e il 1 maggio) e il nerazzurro Antonello a rispondere che è stata solo rispettata una precisa normativa regolamentare della Lega, ecco arrivare allo snodo cruciale, quello del rimborso dei biglietti.
Nella corso della mattinata è stata diffusa sul sito ufficiale dell’Ac Milan una nota per chiarire la posizione del club di via Aldo Rossi nei confronti dei tifosi.

La nota del Milan
«A seguito del rinvio del Derby di Milano, che si giocherà il 4 aprile alle ore 18.30, AC Milan intende condividere le seguenti informazioni utili con tutti i tifosi in possesso di un biglietto per la partita:
- tutti i biglietti emessi per la data del 4 marzo sono validi per il recupero del 4 aprile;
- i tifosi che non potranno assistere alla partita, avranno la facoltà di cedere il biglietto ad altro utilizzatore mediante il servizio di cambio nominativo. Qualora l'abbonamento sia stato precedentemente ceduto ad un altro utilizzatore, l’operazione di cambio nominativo dovrà essere ripetuta.
Inoltre - continua il comunicato diffuso dall’ufficio stampa del Milan -, al fine di agevolare i propri tifosi che non potranno essere presenti al recupero del 4 aprile né cedere i titoli in loro possesso, AC Milan ha previsto la possibilità di richiedere un voucher, di pari valore dei biglietti non utilizzabili, spendibile per le prossime partite di Campionato che saranno disputate a San Siro, fino alla fine della corrente stagione sportiva.
A partire da mercoledì, nella sezione biglietteria, saranno disponibili ulteriori approfondimenti sulle modalità di richiesta del voucher, tutti i dettagli operativi sull’utilizzo dei biglietti già emessi nonché le date dell’apertura delle vendite dei biglietti residui
».

La risposta dell’Inter
Pronta la risposta dell’Inter, i cui tifosi hanno avuto comprensibilmente da lamentarsi sull’offerta dei vaucher, considerando impensabile che un fan nerazzurro possa, in caso di impossibilità a recarsi a San Siro il 4 aprile, aver voglia di andare a vedere un altro dei match casalinghi del Milan: «In relazione al recupero del #DerbyMilano, in programma mercoledì 4 aprile alle ore 18.30, FC Internazionale Milano dichiara di essere in attesa di comunicazioni da parte della società AC Milan sulla possibilità di effettuare rimborsi ai tifosi di Secondo Anello Verde che volessero farne richiesta, considerata l'impossibilità di offrire loro un buono valido per una delle prossime cinque partite casalinghe del club rossonero».
Le schermaglie tra i due club sono appena all’inizio. E pensare che sarebbe bastato spostate la gara in una delle due date festive proposte dal Milan.