18 ottobre 2019
Aggiornato 04:00

Brutta sorpresa: il GP di Monza 2018 torna in pericolo

Il governo si sarebbe dimenticato un emendamento, che ora impedirebbe all'Aci di mettere in sicurezza l'autodromo. E la gara potrebbe saltare già da quest'anno

MILANO – Il prossimo Gran Premio d'Italia di Formula 1 a Monza è nuovamente a rischio «per colpa di un governo, che continua a promettere quando fa le passerelle il giorno della gara, e poi non mantiene». Lo ha scritto in una nota il segretario della Lega Lombarda e deputato del Carroccio Paolo Grimoldi. «Mentre la Regione Lombardia – sostiene l'onorevole – ha mantenuto l'impegno preso stanziando 15 milioni per il triennio fino al 2019, il governo Gentiloni, come denuncia oggi il presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, non ha inserito nessuna delle misure previste nella legge di bilancio appena approvata. Così il prossimo GP di Formula 1 torna a rischio per colpa dell'inaffidabilità di Paolo Gentiloni, del ministro dello Sport Luca Lotti e del loro mentore Matteo Renzi. Toccherà al prossimo governo di centrodestra, tra due mesi, intervenire per risolvere il problema e mettere al sicuro il GP di Monza», ha aggiunto Grimoldi.

Manca un comma
Il problema a cui si riferisce Grimoldi è la mancanza nell'ultima legge di bilancio dell'emendamento sulla messa in sicurezza dell'autodromo da parte dell'Aci. Che rischia ora una bocciatura da parte dell'Antitrust che aprirebbe un buco di 15-18 milioni di euro nei conti dell'ente. «L’Aci soffre di una legge sulle società partecipate che mal si adatta a un ente pubblico con base associativa non economica – ha spiegato il presidente Sticchi Damiani al Corriere della Sera – Ci ritroviamo in una rete che è stata immaginata per altri. Ci tengo anche a dire che si tratta di un provvedimento giusto, ma che a noi crea vincoli che non sono stati superati dalla legge di stabilità, come ci aspettavamo: oggi la nostra azione è ingessata dal punto di vista procedurale e ci mette in profonda crisi, al punto da comportare rischi sulla permanenza della Formula 1 a Monza già dal 2018! Perché se non si troverà il modo di uscire da questa impasse l’Aci non potrà mantenere gli impegni presi con il parlamento e il Paese per mantenere la F1 in Italia». Urge ora un intervento d'emergenza da parte del governo per scongiurare che la gara salti già da quest'anno.

(da fonte Askanews)