30 ottobre 2020
Aggiornato 02:30
Moto2 | Gran Premio del Giappone

Bagnaia sfiora il podio: è debuttante dell'anno in Moto2

Pecco porta la moto del team Sky Vr46 al quarto posto al termine di una gara bagnata e battagliata fino all'ultima curva: con tre weekend di anticipo conquista la certezza matematica del titolo di miglior esordiente della classe di mezzo. Alle sue spalle Mattia Pasini, quinto dopo aver lottato anche per la vittoria

MOTEGI – Al Gran Premio del Giappone di Moto2, Francesco Bagnaia festeggia con ben tre gare di anticipo il titolo di debuttante dell'anno della categoria conquistando un bellissimo quarto posto al termine di una gara battagliata fino all'ultima curva. Partito dalla 12esima casella dello schieramento, nonostante le proibitive condizioni della pista, Pecco impone il suo ritmo e nel finale riesce a ricucire il distacco dal gruppo in lotta per il podio. Sesto all'inizio dell'ultimo giro, è protagonista di un doppio sorpasso al cardiopalma e taglia il traguardo al quarto posto. Con i 13 punti conquistati oggi, rafforza la sua quinta piazza in classifica generale (143 punti) e aritmeticamente conquista il titolo di migliore esordiente della categoria. «Nonostante sia stata accorciata di qualche giro, è stata una gara davvero molto lunga e difficile – racconta il pilota torinese del team Sky Vr46 – Ero da solo, c'era davvero molta più acqua in pista rispetto ai giorni scorsi e ho dovuto fare il ritmo per andare a prendere quelli davanti a me. Nei primi giri ho faticato, ma poi sono riuscito ad impostare il mio passo e a guadagnare oltre tre secondi sul gruppetto a ridosso del podio. Ho perso un po' di tempo nei sorpassi, forse avrei potuto agganciarmi a Syahrin e lottare per il terzo posto. Sono davvero contento di poter festeggiare il titolo di debuttante dell'anno con tre gare di anticipo: all'inizio della stagione questo era l'obiettivo per me e il team».

Pasini subito dietro
Scattato dalla quarta posizione in griglia, per tutta la gara Mattia Pasini ha lottato per il podio e per la vittoria, mantenendo la seconda e poi la terza posizione per quasi metà corsa. Solo negli ultimi giri ha dovuto cedere le posizioni concludendo infine quinto e lasciando la quarta posizione nelle mani di Bagnaia. «Sono soddisfatto della gara perché è stato un weekend con condizioni difficili – ha spiegato il pilota del team Italtrans – Sul bagnato fatichiamo un pochino di più, ma in questa occasione siamo riusciti a lavorare bene senza commettere errori. Fino a metà corsa ho lottato per il podio e per la vittoria, poi mi sentivo al limite e ho preferito accontentarmi e conquistare un buon risultato».