19 maggio 2019
Aggiornato 17:00
Formula 2 | Jerez de la Frontera

Leclerc vince gara e titolo: il baby ferrarista è campione F2

Con il trionfo nella prima manche in Spagna, dominata in lungo e in largo, il pilota monegasco della Ferrari Driver Academy mette in cassaforte il campionato con un appuntamento di anticipo. Festeggia anche il suo compagno di squadra Antonio Fuoco, che ritrova la strada del podio con il terzo posto

JEREZ DE LA FRONTERA – Partendo dalla pole position (la sua ottava dell’anno) Charles Leclerc ha dominato la prima corsa del campionato di Formula 2 a Jerez de la Frontera, agguantando il titolo piloti con ancora tre gare da disputare. Per il team Prema, si tratta del secondo successo in due stagioni, dopo aver debuttato lo scorso anno nella GP2 Series. Nel penultimo appuntamento del 2017, il monegasco ha portato a casa la sua sesta vittoria dell’anno comandando in lungo e in largo e controllando anche una ripartenza, dopo che un incidente e la conseguente situazione di safety car avevano azzerato il suo corposo vantaggio. «Sono assolutamente al settimo cielo per aver vinto il titolo qui a Jerez con una corsa di anticipo – esulta Leclerc – È fantastico ma non è stata una corsa facile. Oggi faticavamo un po’ di più con le gomme dure rispetto alle morbide. Dobbiamo analizzare la situazione e trovare un modo per migliorare domani ma sono comunque soddisfattissimo. Voglio dedicare questo successo a mio padre, che per me c’è sempre stato. Ha dato tutto quello che poteva e senza di lui non sarei qui a festeggiare questo risultato».

Fuoco a podio
Alla sua prima stagione in Formula 2, Leclerc, portacolori della Ferrari Driver Academy, ha ottenuto un risultato incredibile completato dal piazzamento a podio di Antonio Fuoco. Anche lui rappresentante Fda, il cosentino ha rimontato dalla quindicesima posizione in griglia fino al terzo posto, riuscendo a mettere in pratica un potenziale che in qualifica non era riuscito ad emergere. «Credo che quella di oggi sia stata, dopo quella di Monza, una delle gare più belle della mia carriera – racconta Fuoco – Gli ultimi giri sono stati spettacolari. La vettura, con le gomme morbide, era molto buona e ci dava un ottimo ritmo. Quando la safety car è rientrata sapevo di avere speranze di lottare per il podio anche se ho perso un po’ di tempo con Gelael e Deletraz che non dovevano essere lì. Potevamo lottare per il successo ma sono contento per il terzo posto e anche per il titolo di Charles. Inoltre siamo primi nel campionato a squadre: dobbiamo continuare in questa direzione».

I due piloti del team Prema, Leclerc e Fuoco, insieme sul podio di Jerez
I due piloti del team Prema, Leclerc e Fuoco, insieme sul podio di Jerez (F2/Latphoto)