17 giugno 2019
Aggiornato 09:00

Bacca crolla, prime crepe per Plizzari

Continua il viaggio fra la Spagna e Terni per seguire le sorti dei due milanisti in prestito. Stavolta pochi sorrisi per il Milan

Alessandro Plizzari, portiere della Ternana in prestito dal Milan
Alessandro Plizzari, portiere della Ternana in prestito dal Milan ( ANSA )

MILANO - Il Milan continua a tener d’occhio da lontano le prestazioni di Carlos Bacca e di Alessandro Plizzari, entrambi in prestito rispettivamente al Villarreal e alla Ternana, ed entrambi in grado a fine stagione di portare soldi (nel caso del colombiano) o certezze sul futuro (vedi il portiere classe 2000). Se la scorsa settimana c’era parecchio di cui rallegrarsi per tifosi e società, stavolta poco è andato per il verso giusto: Bacca ha giocato col Getafe solo mezz’ora, partecipando senza incidere al tracollo del suo Villarreal per 4-0, un cappotto che ha pure portato all’esonero dell’allenatore Fran Escribà con i gialli a ridosso della zona retrocessione con 7 punti in 6 giornate. Meglio non è andata a Plizzari, naufragato assieme a tutta la Ternana nel 3-0 patito a Bari e già definito alla fine del primo tempo; ma se a Chiavari due settimane fa il portiere di proprietà del Milan si era distinto per ottimi interventi nonostante il ko subìto, stavolta anche lui non è apparso irreprensibile su almeno uno dei gol baresi. Un fine settimana da dimenticare per Bacca e Plizzari, con la speranza che si sia trattato (soprattutto per il giovane portiere) di una semplice giornata storta.