18 agosto 2022
Aggiornato 11:30
MotoGP | Gran Premio di Aragona

Lorenzo esalta la Ducati con la prima fila, Dovizioso delude

Nelle qualifiche al Motorland è l'idolo di casa a conquistare la seconda casella sulla griglia di partenza: «Buone sensazioni, una grande progressione e un risultato abbastanza sorprendente», sintetizza Por Fuera. Desmodovi, invece, si ferma al settimo posto, e in ottica mondiale deve fare di più

ALCANIZ – Jorge Lorenzo ha conquistato la prima fila del Gran Premio di Aragona grazie al secondo miglior tempo ottenuto oggi pomeriggio nella sessione di qualifiche. Il pilota maiorchino della Ducati questa mattina si era dovuto accontentare dell’undicesimo crono nel terzo turno di prove libere e quindi aveva dovuto prendere parte all'eliminatoria del primo pomeriggio, chiuse al primo posto. Nella seconda sessione di qualifica Jorge ha fatto segnare il tempo di 1:47.735 che gli è valso il secondo posto e la prima fila, a un decimo dalla pole position di Maverick Viñales. «Oggi abbiamo fatto davvero un buon lavoro e sono contento della mia progressione da questa mattina al pomeriggio – si felicita Por Fuera – Ho provato delle ottime sensazioni sia nell'ultima sessione di libere che in qualifica ed è stata una prima fila abbastanza sorprendente, visti i miei tempi di questa mattina. Questa volta è stato utile prendere parte all'eliminatoria perché ho potuto fare più giri con le gomme morbide e preparare al meglio la fase finale. Penso di avere un buon passo, ma sarà molto importante scegliere bene la gomma posteriore e gestirne l’usura. In ogni caso mi sento pronto per fare una bella gara domani».

Il tempo non basta a Dovizioso
Terza fila per Andrea Dovizioso, che questa mattina si era garantito l’accesso diretto alla fase finale con il sesto crono ottenuto nel turno di prove libere del mattino. In qualifica il pilota romagnolo ha chiuso al settimo posto in 1:48.137, e quindi scatterà dalla terza fila per il GP di Aragona, in programma domani alle ore 14 sulla distanza di 23 giri. «Purtroppo, a causa delle condizioni che abbiamo trovato ieri, oggi abbiamo avuto poco tempo a disposizione per lavorare sulla moto e provare le varie soluzioni di gomme disponibili – commenta Desmodovi – Prima della qualifica non avevo un gran feeling, ma sono riuscito comunque ad ottenere un buon tempo e siamo tutti piuttosto vicini. Anche se parto un po’ indietro, in settima posizione, penso di avere delle buone possibilità per la gara e domani la differenza la farà la scelta della gomma posteriore. Per noi tutte e tre le opzioni sono interessanti e non abbiamo ancora deciso quale scegliere per cui questa sera dovremo studiare bene i dati insieme al mio team».