18 luglio 2019
Aggiornato 13:30

Attenti piloti: a Misano arriva una nuova gomma Michelin

Una versione inedita della mescola media, studiata proprio per fornire più stabilità in frenata e in curva su un tracciato fuori dal comune, come quello della riviera romagnola. Per la corsa al Mondiale, tuttavia, questa variabile impazzita in più rischia di introdurre ulteriore imprevedibilità

Dani Pedrosa in azione sulla sua Honda sul circuito di Misano
Dani Pedrosa in azione sulla sua Honda sul circuito di Misano Michelin

MISANO ADRIATICO – Come se non bastassero le tante variabili impazzite offerte da questo imprevedibile Mondiale di MotoGP, ad introdurne una ulteriore in vista del Gran Premio di Misano ci pensa, come già avvenuto tante altre volte, la Michelin. Nel fine settimana della riviera romagnola, infatti, cambia la gamma di pneumatici preparati dal fornitore francese: invece della consueta scelta tra gomme morbide, medie e dure, i piloti potranno optare tra una mescola hard e ben due medium, sia all'anteriore che al posteriore. Una delle due medie sarà quella utilizzata fino a questo momento, l'altra sarà invece quella sviluppata specificamente per Misano, con l'obiettivo di fornire più stabilità in frenata e in curva su questo tracciato così insolito. «Misano è una pista piuttosto difficile e complicata, perché può generare temperature delle gomme piuttosto elevate, visto che le moto trascorrono molto tempo con angoli di piega importanti – spiega il responsabile Piero Taramasso – Con le sue dieci curve a destra contro le sole sei a sinistra, Misano è più severa con la spalla destra della gomma posteriore. La scorsa stagione siamo rimasti molto soddisfatti delle prestazioni di tutte le gomme, ma il lato più positivo è stata la consistenza e la durata che i nostri pneumatici hanno dimostrato alla domenica, in condizioni molto calde e impegnative e su un asfalto abrasivo».

Aggiornata e provata
La gomma studiata appositamente per Misano ha una struttura simile (ma un profilo diverso) a quella utilizzata con successo un anno fa, ed è già stata provata in questa stagione per assicurarne l'efficacia: «Abbiamo recentemente provato su questo circuito con molti dei migliori piloti, perciò possiamo contare su dati aggiornati che ci daranno un punto di partenza solido per questo weekend – prosegue Taramasso – A Misano cominciamo l'ultimo terzo di questa stagione emozionante e non c'è dubbio che vedremo una grande folla questo fine settimana ad assistere ad una delle battaglie più spettacolari per il campionato». Con un pizzico di incertezza in più, grazie alle gomme.