22 ottobre 2019
Aggiornato 00:30

Fuoco profeta in patria: il baby ferrarista prende vittoria e podio

Il giovane pilota cosentino della Ferrari Driver Academy è il migliore del fine settimana di casa della categoria cadetta: prima si aggiudica gara-1 (grazie alla penalizzazione del connazionale Luca Ghiotto), poi bissa con il terzo posto nella manche conclusiva. Fuori dai punti Charles Leclerc

MONZA – Weekend memorabile per Antonio Fuoco e per il team Prema sul tracciato di Monza, nel round italiano del campionato di Formula 2. Il debuttante cosentino della Ferrari Driver Academy ha chiuso il fine settimana con una vittoria ed un terzo posto, risultando il vero match winner dell’appuntamento di casa e segnando punti preziosissimi sia nella classifica piloti, sia in quella a squadre. Dopo aver tagliato il traguardo al secondo posto nella gara-1, Fuoco è stato promosso sul gradino più alto del podio per una penalità imposta al connazionale Luca Ghiotto, assicurandosi la sua prima affermazione nella serie al termine di una giornata tormentata dalle difficili condizioni meteo. Costretto a partire ottavo per via della griglia invertita in gara-2, Fuoco si è messo ancora in mostra, recuperando il terzo gradino del podio. Grazie ai suoi risultati, il team Prema ha riguadagnato la seconda posizione tra le squadre ed è a poche lunghezze dalla testa. «È stato un weekend molto positivo e penso meritato sia dal mio punto di vista che da quello della squadra: abbiamo spinto veramente tanto – esulta Fuoco – Ieri siamo stati un po' fortunati con la penalità a Ghiotto, ma alla fine ho fatto tutto bene e sono rimasto in pista, cosa che era particolarmente importante. Tutto è andato nella direzione giusta. Oggi la partenza non è stata perfetta ma la vettura era ottima e ho potuto spingere in ogni singolo giro con un passo incredibile. Ho anche messo a segno un po' di sorpassi, cosa sicuramente positiva, e ho terminato nuovamente sul podio, completando al meglio il fine settimana».

Leclerc resta in testa
Meno fortunato Charles Leclerc, che dopo essere stato messo fuori combattimento dall’errore di un avversario in gara-1, è partito dal fondo dello schieramento della seconda corsa prima di recuperare fino alla nona posizione, ad un passo dalla zona punti. Il monegasco mantiene comunque 59 punti di vantaggio al comando della classifica e cercherà di chiudere i giochi in anticipo nel prossimo appuntamento della Formula 2 a Jerez de la Frontera. «Sono abbastanza soddisfatto della gara di oggi – spiega Leclerc – Il passo c'era ma a Monza quando tutti utilizzano l'ala posteriore mobile è davvero difficilissimo sorpassare perché non puoi attaccare in rettilineo. In termini di ritmo gara siamo stati veloci fino alle fasi conclusive quando le gomme hanno iniziato a degradarsi. Non è stato il weekend che speravamo e sicuramente non è stato quello che ci meritavamo. Dopo la delusione di essere messi fuori causa nella corsa di ieri, chiudere ad un passo dei punti non è sicuramente il massimo, ma alla fine la velocità c’è sempre ed è la cosa più importante. Dobbiamo guardare con fiducia verso Jerez per cercare di chiudere il campionato in anticipo se possibile».