27 settembre 2020
Aggiornato 13:00
Formula 1 | Gran Premio del Belgio

Hamilton vince, ma deve sudare: «Vettel rivale durissimo»

Lewis si aggiudica a Spa-Francorchamps il suo GP numero 200 in carriera, riducendo a sette i punti di vantaggio del ferrarista in classifica mondiale. Ma è anche costretto a faticare molto di più di quanto avesse previsto per portare a casa il successo, contro una Rossa in gran palla

SPA – Il britannico Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Belgio disputato sul circuito di Spa Francorchamps, l'università della Formula 1. Cinquantottesimo successo in carriera per l'inglese della Mercedes che riduce il distacco da Sebastian Vettel che si presenterà al GP d'Italia a Monza il 3 settembre da leader del Mondiale. Tutto nelle ultime tornate con la safety car entrata al 30° giro dopo una foratura di Sergio Perez che costringe i commissari al lavoro per togliere i detriti dalla pista. Hamilton, in testa, e Vettel, secondo, rientrano in contemporanea ma le posizioni restano invariate con il britannico che rientra con gomma gialla mentre il ferrarista monta ultrasoft. Al 32° giro strategia aggressiva da parte della Ferrari che cerca di sfruttare il vantaggio delle gomme per strappare la prima posizione a Hamilton. Al 34° Vettel entra nella scia di Hamilton ma non riesce a sorpassarlo mentre dietro di loro Valtteri Bottas viene scavalcato da Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen con uno splendido sorpasso. Il finlandese paga uno stop and go di 10 secondi per non aver diminuito la velocità in regime di bandiere gialle. Finisce con la vittoria di Hamilton su Vettel, Ricciardo, Raikkonen, Bottas, Hulkenberg, Grosjean, Massa, Ocon e Sainz. In classifica Vettel comanda con 220 punti davanti ai 213 di Hamilton ed ai 179 di uno spento Bottas. Nella classifica costruttori la Mercedes comanda con 392 punti contro i 348 della Ferrari.

Duecento di questi giorni
«Sebastian è un avversario davvero forte e per questo sono ancora più contento di aver vinto». Lewis Hamilton concede l'onore delle armi a Sebastian Vettel, rispettivamente primo e secondo nel GP del Belgio sul circuito di Spa. Vittoria amarcord per il britannico che oggi ha corso il suo 200° GP e ricorda la prima volta che si recò a Spa nel 1996: «Oggi sicuramente qui ci sono dei bambini che hanno lo stesso sogno che avevo io nel '96 quando venni con mio padre. Il nostro sogno era di tornare qui da piloti e oggi abbiamo regalato uno spettacolo fantastico e per questo voglio dirvi i sogni ogni tanto si realizzano e per questo bisogna dare tutto senza mollare».

(Fonte: Askanews)