31 luglio 2021
Aggiornato 03:30
Formula 1 | Gran Premio di Gran Bretagna

Hamilton dà buca ai tifosi inglesi: sente troppo la pressione

Proprio il padrone di casa è stato l'unico pilota a non prendere parte all'esibizione di ieri per le strade di Londra. Lui si difende: ha avuto bisogno di prendersi due giorni di relax assoluto in Grecia. Segno che la sua tenuta mentale non è al meglio, dopo tre gare di fila lontano dal podio

Lewis Hamilton in conferenza stampa
Lewis Hamilton in conferenza stampa Mercedes

SILVERSTONE – Aveva talmente tanto bisogno di prendersi una pausa che ha preferito due giorni di vacanza in Grecia allo show per le strade di Londra. Il pubblico inglese non ha certo preso bene il fatto che l'unico assente all'esibizione di ieri sera nella capitale fosse proprio il padrone di casa. Ma Lewis Hamilton, di fronte ai microfoni dei giornalisti nella consueta conferenza stampa del giovedì, ha difeso la sua decisione: «Ho cercato di prepararmi al meglio prendendomi qualche giorno di relax – ha spiegato il campione anglo-caraibico – Ho staccato completamente, non ho nemmeno acceso il cellulare. La scorsa settimana ho informato gli organizzatori e il mio team che non ci sarei stato e loro si sono dimostrati molto comprensivi e rispettosi. La cosa più importante è il campionato e soprattutto questa gara che per un pilota inglese va vinta per forza».

Batterie da ricaricare
La sua intenzione, insomma, non era quella di tirare un bidone ai suoi tifosi: «Significano tutto per me e faccio tutto il possibile per entrare in contatto con loro». Piuttosto, la striscia negativa di tre gare lontano dal podio e i venti punti di distacco da Sebastian Vettel in classifica generale sembrano aver messo il pilota della Mercedes sotto una pressione che sta facendo sempre più fatica a gestire. E, dal punto di vista della tenuta mentale, non si può certo dire che questa sia una buona notizia per lui: «La gente la penserà come vuole, ma io sto facendo del mio meglio – prosegue il tre volte iridato – Questa è una stagione molto intensa e sto cercando di prepararmi al meglio per la battaglia. Ciascuno ha il suo modo per farlo. Amo questo Gran Premio e non penso che quello che è accaduto ieri condizionerà il mio weekend di gara».

Bottas entusiasta
Chi invece non sembra avere alcuna voglia di fermarsi, essendo salito sul gradino più alto del podio solo cinque giorni fa, è il suo compagno di squadra Valtteri Bottas. «Per me questo è sicuramente un buon momento – conferma alla vigilia delle prove libere a Silverstone – La macchina sta migliorando costantemente e nelle ultime gare la nostra squadra si sta dimostrando sempre più forte. E lo stesso vale per me: sono pur sempre nel mio primo anno qui, quindi sto ancora conoscendo meglio il team e la vettura, e questo mi aiuta. In ogni giro che faccio acquisisco sempre più fiducia, quindi cercherò di continuare la mia serie positiva anche qui con un buon weekend». E chissà se anche questa volta riuscirà ad azzeccare un'altra partenza a molla: «Più ne fai e più impari quando si spegneranno i semafori – sorride il finlandese – Per scattare come ho fatto io devi rischiare un po', prenderti un azzardo. Ma possono farlo anche gli altri, si accomodino...».