19 settembre 2019
Aggiornato 08:00

Il podio dei giovani è ferrarista: la quarta di Leclerc, la prima di Fuoco

Entrambi gli allievi della Ferrari Driver Academy centrano le prime tre posizioni nella gara-1 in Austria: il monegasco Charles cala il poker di successi, in cinque appuntamenti della categoria cadetta della Formula 1, per l'italiano Antonio invece è un esordio assoluto

Il podio della F2 nella gara-1 in Austria: Charles Leclerc, Nicholas Latifi e Antonio Fuoco
Il podio della F2 nella gara-1 in Austria: Charles Leclerc, Nicholas Latifi e Antonio Fuoco Red Bull

SPIELBERG – Nuova vittoria per il team Prema e per Charles Leclerc nella tappa austriaca del campionato di Formula 2 al Red Bull Ring. Sulla pista della Stiria, il pilota monegasco della Ferrari Driver Academy ha dominato dalla pole conducendo tutti i giri in programma e costruendo da subito un margine importante che ha potuto gestire nelle fasi finali della corsa. «Non è stato facile perché alla fine Nicholas Latifi arrivava molto veloce alle mie spalle – racconta Leclerc – Abbiamo avuto un’ottima partenza e poi ho cercato di gestire le gomme più che potevo perché sapevo che i giri prima del pit stop sarebbero stati tanti. Poi ho cercato di gestire la situazione e nella fase centrale dello stint ho potuto spingere, aprendo un buon gap che alla fine ci ha consentito di vincere la gara, considerando quanto il distacco è stato ridotto. Le gomme più morbide dopo la sosta si sono degradate più velocemente di quanto pensavamo e alla fine siamo arrivati al limite».

Fuoco rompe il ghiaccio
Ottime notizie anche per Antonio Fuoco. Il pilota cosentino ha centrato il terzo posto, mancando la piazza d’onore solo nei chilometri conclusivi. Per lui si tratta comunque di un eccellente primo piazzamento a podio, che conferma le sue capacità e porta punti preziosissimi alla sfida di casa Prema per il titolo a squadre. «Abbiamo fatto una buona partenza, gestendo al meglio le gomme fino alla metà corsa – spiega il giovane pilota italiano – Dall’ultima parte del primo stint però abbiamo incontrato problemi di degrado e abbiamo effettuato la sosta un giro prima di Charles. Quando sono uscito con le supersoft ho passato subito Rowland, poi ho visto Nicholas arrivare molto veloce negli specchietti e dato che nel finale era molto dura in termini di gestione delle gomme, ho deciso di farlo passare difendendomi da Oliver. È stato bello finalmente portare a casa un podio, il primo per me in Formula 2. Fino a questo momento non abbiamo avuto gran fortuna, ma siamo tornati dove meritiamo di essere e dobbiamo continuare a spingere». Eccellenti sia per Antonio che per Charles anche i pit stop, a completamento di una grande giornata per tutta la squadra con la quarta affermazione in cinque appuntamenti della serie.

Leclerc in azione al Red Bull Ring con la monoposto del team Prema
Leclerc in azione al Red Bull Ring con la monoposto del team Prema (Red Bull)