24 giugno 2019
Aggiornato 16:00
Formula 2 | Red Bull Ring

I baby ferraristi Leclerc e Fuoco puntano in alto in Austria

Da un lato il monegasco Charles, che vuole continuare ad alti livelli la stagione che lo ha portato finora in testa al campionato cadetto della F1. Dall'altro l'italiano Antonio, che sulla pista del Red Bull Ring vinse già in F3. I due allievi della Ferrari Driver Academy sono pronti a tornare in pista

SPIELBERG – Il campionato di Formula 2 torna in Europa. Dopo l’appuntamento nella capitale azera Baku, la serie di supporto alla Formula 1 sarà al via al Red Bull Ring, storica pista austriaca precedentemente conosciuta come Österreichring. Sul tecnico tracciato della Stiria, il team Prema si presenta da leader della classifica piloti grazie alle quattro pole e alle tre vittorie conquistate nei primi appuntamenti da Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari Driver Academy ha finora fatto la differenza, in particolare grazie ad un clamoroso en plein in qualifica.

Fuoco insegue il riscatto
Leclerc è ora determinato a continuare il discorso, mentre per tutto il team l’obiettivo sarà quello di portare anche Antonio Fuoco ad esprimere tutte le sue potenzialità. Il pilota cosentino, a sua volta rappresentante della Ferrari Driver Academy, ha incontrato una stagione in salita, ma si troverà al via su una pista conosciuta e che già gli aveva regalato il successo nella sua stagione nell’Europeo Formula 3, proprio col team Prema. «Ci schieriamo al Red Bull Ring consapevoli dei nostri mezzi e fiduciosi di poter continuare anche in Austria il nostro positivo cammino 2017 – dichiara il team manager René Rosin – Fino a questo momento Charles è stato eccezionale, e le sue prestazioni lo confermano. Per quanto riguarda Antonio, penso che il suo potenziale sia emerso chiaramente nella prima parte della stagione, però per un motivo o per l’altro non ha avuto ancora la possibilità di metterlo completamente in mostra. Con noi al Red Bull Ring ha già vinto, e siamo sicuri che la sua prova sarà di alto livello».