4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
MotoGP | Gran Premio di Germania

Finalmente Aprilia se la gioca con le moto migliori

Bel settimo posto in gara per Aleix Espargaro, che corona un weekend da protagonista al Sachsenring. Il boss Albesiano: «Sempre più vicini ai primi, e continueremo a crescere». Peccato per il suo compagno di squadra Sam Lowes, che scivola mentre era in lotta per la zona punti

CHEMNITZ – Ottima gara per Aleix Espargaró che porta la sua Aprilia RS-GP al settimo posto. Lo spagnolo chiude così, con un bel risultato in gara, un weekend che lo ha sempre visto tra i protagonisti. Scattato dalla terza fila (ottavo tempo) Aleix si è presto inserito nel gruppetto di piloti in lotta per la top 5. In questa fase ha battagliato senza timore con alcuni i piloti che guidano la classifica mondiale, ben supportato dalla sua RS-GP che ancora una volta ha confermato i grandissimi progressi che il progetto MotoGP Aprilia ha evidenziato in questa prima metà di stagione. Dopo alcuni assalti falliti Aleix ha messo a segno l’ultimo sorpasso alla fine del penultimo giro, sopravanzando Dovizioso e andando a conquistare una bella settima piazza finale. «Un buon risultato ma, sinceramente, mi aspettavo anche qualcosa in più – ammette il pilota iberico – Tranne Jonas Folger e Marc Marquez, che hanno fatto una gara straordinaria, pensavo di poter essere più vicino alla zona podio. Sfortunatamente all'inizio ho dovuto forzare molto per superare, stressando la gomma anteriore e perdendo qualche decimo. È stato comunque un weekend positivo per noi, stiamo progredendo passo dopo passo. È positivo stare quasi tutta la gara in un gruppo di piloti molto forti, ora penso a rilassarmi durante la pausa e farmi trovare pronto per Brno».

Aprilia lanciatissima
Il quinto miglior crono realizzato in gara da Espargaró (1:21.981) aggiunge concretezza e un elemento di soddisfazione a un risultato che manda in vacanza col sorriso tutto l’Aprilia. «Una bella gara di Aleix, se l’è giocata alla pari contro moto e piloti che si stanno disputando il Mondiale – commenta il responsabile corse della casa di Noale, Romano Albesiano – Ci manca davvero poco per stare coi primissimi. Siamo stati tra i migliori per tutto un weekend che è stato estremamente positivo, soprattutto sull’asciutto. Se non avesse piovuto il sabato Aleix avrebbe potuto partire anche più avanti e questo lo avrebbe aiutato a non stressare troppo la gomma anteriore nella battaglia dei primi giri ma siamo davvero soddisfatti di come è andata. Ora arriveranno novità tecniche importanti per continuare a crescere e andare oltre questo bel livello che il nostro progetto ha raggiunto». Gli fa eco il team manager Fausto Gresini: «Siamo stati tutta la gara con quelli che lottano per il titolo. Questo è un gran bel risultato, che dimostra il livello di competitività che abbiamo raggiunto, ora ci manca veramente poco per giocarci stabilmente le prime posizioni. A metà stagione il nostro bilancio è decisamente positivo e cresceremo ancora, è merito di Aleix, di Aprilia che sta lavorando benissimo e di tutto il team che ha saputo gestire bene la RS-GP».

Lowes a terra
Sam Lowes è scivolato, senza alcuna conseguenza fisica, nel corso del tredicesimo giro mentre, dopo aver recuperato diverse posizioni, era in corsa per la conquista di punti iridati: «Un piccolo errore oggi mi è costato la gara. Un peccato perchè avevo superato qualche pilota e stavo recuperando, il mio ritmo era buono anche confrontato con quello di Aleix che oggi ha fatto davvero un ottimo lavoro. I miglioramenti ci sono, sto iniziando a guidare bene e i segnali sono incoraggianti. La pausa estiva arriva al momento giusto, so di poter migliorare ancora molto e sono positivo per la seconda parte di stagione».

Espargaro lotta con Danilo Petrucci e Maverick Vinales
Espargaro lotta con Danilo Petrucci e Maverick Vinales (Aprilia)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal