17 ottobre 2019
Aggiornato 08:00

Il Torino ci prova per Vermaelen

Il difensore belga di proprietà del Barcellona e nell’ultima stagione alla Roma, è l’ultima idea della dirigenza granata, anche se i punti interrogativi sono molteplici

Thomas Vermaelen, difensore di proprietà del Barcellona e nell'ultima stagione in prestito alla Roma
Thomas Vermaelen, difensore di proprietà del Barcellona e nell'ultima stagione in prestito alla Roma ANSA

TORINO - La restaurazione della difesa del Torino richiede numerosi interventi per svecchiare un reparto da rifondare completamente, a partire dal portiere dopo gli addii di Hart e Padelli. L’ultima idea della dirigenza granata è legata a Thomas Vermaelen, difensore classe 1985, di proprietà del Barcellona e che nell’ultima stagione ha giocato in prestito nella Roma collezionando appena una decina di presenze senza peraltro incidere. La soluzione sarebbe temporanea anche in questo caso, ma i dubbi sono tanti intorno al possibile arrivo del calciatore fiammingo, perché le sue condizioni fisiche e la sua tenuta lasciano alquanto a desiderare: 9 presenze in campionato con la Roma nell’ultimo campionato, appena 10 nel Barcellona nel 2016, una soltanto l’anno prima, 14 nell’Arsenal nel 2014-2015; ultima annata con più di 20 gettoni stagionali, addirittura la 2012-2013, 29 presenze con i Gunners. 32 anni, problemi fisici a ripetizione, un’affidabilità precaria: l’esperienza internazionale, insomma, al Torino potrebbe non bastare.