7 luglio 2020
Aggiornato 11:30
Calcio

Milan: Keita resta il primo obiettivo per giugno

L’attaccante della Lazio è in cima alla lista dei desideri rossoneri in vista della prossima stagione

MILANO - Lazio-Milan di lunedì è terminata 1-1 lasciando ad entrambe speranze ed ambizioni in chiave europea. Ma fra le due compagini la prossima estate si aprirà un’altra battaglia, non più sul campo bensì sui tavoli del calciomercato: oggetto della contesa sarà Keita Balde. L’attaccante senegalese è da tempo in rotta con la Lazio e da tempo il Milan ci ha messo pesantemente gli occhi sopra, bloccato però dal vuoto di potere in società e dalla mancanza di liquidi da investire nelle campagne acquisti. L’arrivo dei cinesi, però, potrebbe di colpo cambiare gli scenari, offrendo al Milan nuove risorse per competere prima in sede di calciomercato e poi sul campo; i primi soldi, a quel punto, la nuova dirigenza rossonera, capitanata da Marco Fassone (amministratore delegato) e Massimiliano Mirabelli (direttore sportivo) andrebbe a investirli proprio per Keita, primo obiettivo concreto del nuovo Milan che vuole portare ad ogni costo il laziale a Milanello. Lotito, si sa, vende benissimo i propri calciatori, non fa sconti e difficilmente accetta prestiti o contropartite tecniche: Keita vale all’incirca 25 milioni di euro, danaro che finora il Milan non ha mai avuto ma di cui dal prossimo giugno potrà disporre per piazzare il primo reale colpo della nuova proprietà asiatica.