3 marzo 2024
Aggiornato 04:30
Calcio - Serie A

Montella contro l’arbitro Banti: «Oltre al danno la beffa»

Decisiva per il tecnico rossonero la decisione del direttore di gara di non cacciare De Paul per quell’entrata assassina ai danni di De Sciglio, costretto poi a uscire dal campo.

MILANO - Che quanto accaduto tra il 24’ e il 27’ minuto della ripresa allo stadio Friuli rischiava di risultare decisivo ai fini della partita, Vincenzo Montella l’ha capito quanto ha visto involarsi Rodrigo De Paul tutto solo sulla fascia destra, senza alcuna opposizione del suo diretto avversario, Mattia De Sciglio. Si perchè un paio di minuti prima il calciatore dell’Udinese aveva provveduto a scalciare da dietro il terzino azzurro, mettendolo fuori causa e meritando ben più del giallo rimediato. 

Ed è questa la ragione per cui alla fine della partita, l’allenatore rossonero ne ha perfino per il 42enne direttore di gara livornese: «Nell’episodio del gol friulano oltre al danno abbiamo anche subìto la beffa, perché il fallo che fa De Paul è da rosso e due minuti dopo ci fa il gol del 2-1 proprio nella zona lasciata sguarnita da De Sciglio che proprio lui aveva azzoppato».