24 maggio 2024
Aggiornato 05:00
Calcio

Milan-Deulofeu, manca l’ok dell'Everton

Proseguono i contatti fra i rossoneri e l’Everton per l’esterno d’attacco spagnolo. C'è il sì dei futuri proprietari l’affare, ma manca ancora quello del club inglese.

MILANO - Gerard Deulofeu continua ad avvicinarsi al Milan che lo ha puntato, selezionato e promosso come rinforzo per l’attacco di Montella a gennaio dopo la cessione di Luiz Adriano allo Spartak Mosca e il possibile addio anche di Honda (in ogni caso inutile ed inutilizzato). L’esterno d’attacco spagnolo dell’Everton e capitano della Spagna Under 21 piace ai rossoneri ed ha dato l’ok per il trasferimento in Italia, trovando anche l’assenso di Ronald Koeman, tecnico della formazione inglese, che ha già chiesto rinforzi alla società per sostituire l’attaccante iberico. Sappiamo che al Milan il vuoto di potere che c’è in seno alla proprietà non permette di chiudere nessuna operazione di mercato senza l’ok di tutte le parti coinvolte, ovvero l’attuale dirigenza e quella futura, capitanata da Marco Fassone in rappresentanza della Sino-Europe Sports e della cordata cinese che a marzo dovrebbe acquistare la quasi totalità delle quote di maggioranza milaniste. Secondo quanto riporta Gianluca Di Marzio, noto giornalista di Sky Sport, esperto di calciomercato, infatti, la trattativa per portare Deulofeu al Milan anche solo in prestito non può concretizzarsi senza il sì dei futuri proprietari che stanno ragionando sull’affare. Come accaduto per Riccardo Orsolini dell’Ascoli, insomma, occorre trovare accordo totale fra le parti, altrimenti la campagna acquisti del Milan resterà mozza almeno fino alla prossima estate.

Pare che i cinesi abbiano approvato l'operazione, ma adesso manca l'ok dell'Everton, al momento ancora poco propenso a lasciar partire in prestito gratuito l'attaccante basco.