20 novembre 2019
Aggiornato 04:30

Aprilia si veste di rosso per beneficenza

In occasione dell'ultima gara stagionale a Valencia le RS-GP e tutto il team saranno dipinti interamente del colore di (Red), l'associazione fondata da Bono e Bobby Shriver per combattere l'Aids in Africa

La Aprilia RS-GP con la livrea rossa di (Red)
La Aprilia RS-GP con la livrea rossa di (Red)

VALENCIA – L’appuntamento con il Gran Premio della Comunità Valenciana sarà un’occasione speciale per Aprilia. Per l’ultima gara della stagione 2016 tutto il team si vestirà di rosso e le RS-GP di Bautista e Bradl scenderanno in pista con una livrea speciale totalmente dipinta dello stesso colore, sulla quale apparirà soltanto il logo di (Red) per celebrare l'associazione che si è distinta negli anni con l’impegno nelle politiche di lotta contro malattie che rappresentano uno dei più grandi problemi del nostro tempo. È un’iniziativa senza precedenti voluta da Aprilia Racing e da tutto il gruppo Piaggio. In concomitanza della gara valenciana arriverà anche l’hashtag #iRideRed da condividere a tutto gas e partecipare alla gara più importante, quella contro il virus Hiv e altre terribili malattie. Fondata nel 2006 da Bono e Bobby Shriver, (Red) ha contribuito per 360 milioni di dollari al fondo globale per la lotta ad Aids, tubercolosi e malaria. I finanziamenti sono arrivati in Ghana, Kenya, Lesotho, Ruanda, Sudafrica, Swaziland, Tanzania e Zambia, il 100% delle risorse sono state investite in Africa per finanziare programmi mirati a combattere l’Hiv/Aids. Gli aiuti di (Red) al Global fund hanno avuto impatto su più di 70 milioni di persone con attività di prevenzione, cure, consulenze, test Hiv e servizi di assistenza.