18 aprile 2019
Aggiornato 15:00
Calcio | Champions League

La Juve si complica la vita contro il Lione

«Alla fine il risultato è positivo, perché ci dà la possibilità di non giocarci la vita a Siviglia e di essere in vantaggio nello scontro diretto. Ma abbiamo corso troppi rischi nel finale». Pacato, ma duro Massimiliano Allegri quando nel dopo-partita analizza l'1-1 contro il Lione. Il Real bloccato sul pari a Varsavia.

TORINO - La Juve si complica la vita contro il Lione. Pareggia 1-1 nella quarta giornata del girone di Champions e rimanda il discorso qualificazione. Higuain apre su rigore al 13'. Poi la Juventus prova a controllare il vantaggio ma soffre nella ripresa ed i francesi all'85' trovano il pareggio con Tolisso. «Alla fine il risultato è positivo, perché ci dà la possibilità di non giocarci la vita a Siviglia e di essere in vantaggio nello scontro diretto. Ma abbiamo corso troppi rischi nel finale e abbiamo rischiato di compromettere tutto il nostro cammino in Champions». Poi Allegri analizza. «Ero arrabbiato - continua Allegri ai microfoni di Premium - perché qui partono tutti a 300 all'ora: la Champions non si vinceva stasera e non si vincerà nemmeno alla prossima. La Champions si vince a marzo, è un cammino, lungo, come il campionato. E stasera dopo l'1-0 non dovevamo più rischiare niente, mentre addirittura abbiamo rischiato anche di perdere e allora sarebbe cambiato tutto e avremmo rischiato di compromettere tutto il nostro cammino in Champions».

Abbiamo rischiato di compromettere tutto
«Abbiamo fatto una buona partita, soprattutto nel primo tempo - è l'analisi del tecnico bianconero -. Dobbiamo, però, imparare dalla gestione degli ultimi 20 minuti. Noi abbiamo perso delle palle perché abbiamo forzato delle giocate quando loro erano coperti dietro. Poi abbiamo preso un gol su punizione ma soprattutto abbiamo rischiato di compromettere tutto in uno scontro diretto e questa cosa non va bene. Nel secondo tempo stavamo gestendo la partita fino al loro gol».

Il Real bloccato sul pari a Varsavia
Facile successo del Siviglia (4-0) nell'altra partita del raggruppamento della Juventus sulla Dinamo Zagabria. Ora gli andalusi guidano con 10 punti davanti alla Juventus con 8, al Lione con 4 ed alla Dinamo Zagabria che chiude con zero punti. Nel Girone E (Classifica: Monaco 8, Bayer Leverkusen 6, Tottenham 4, Cska Mosca 2) facile 3-0 del Monaco in casa contro il Cska Mosca grazie al ritorno al gol di Radamel Falcao, autore di una doppietta. Vittoria a sorpresa del Bayer Leverkusen che stende il Tottenham in trasferta con un gol al 20' della ripresa di Kampl. Nel girone F (Classifica: Borussia Dortmund 10, Real Madrid 8, Sporting Lisbona 3, Legia Varsavia 1) il Borussia Dortmund supera lo Sporting Lisbona 1-0.
Inaspettato pareggio del Real Madrid sul campo del Legia Varsavia. Bale e Benzema mandano i blancos sul 2-0. Poi il ribaltamento dei polacchi (3-2) fino al 3-3 di Kovacic a cinque minuti dalla fine. Nel gruppo G (Classifica: Leicester 10, Porto 7, Copenaghen 5, Brugge 0) Il Leicester pareggia 0-0 in Danimarca e mantiene il comando del gruppo, senza però centrare già il passaggio del turno. Andre Silva stende il Bruges: 1-0.