26 giugno 2019
Aggiornato 07:30
I risultati di affluenza del weekend

140 mila tifosi per il Gran Premio d'Italia

Incremento delle presenze e dei ricavi per la tappa monzese del campionato mondiale di Formula 1. Si stima oltre un miliardo di telespettatori sulle cinquanta emittenti televisive che hanno trasmesso in diretta la gara

Gli appassionati sulle tribune dell'autodromo di Monza
Gli appassionati sulle tribune dell'autodromo di Monza ( Pirelli )

MONZA – Segno positivo per le presenze e i ricavi del Formula 1 Gran Premio Heineken d’Italia 2016 rispetto all’edizione dello scorso anno. Sono stati 140 mila i tifosi che da giovedì a domenica hanno varcato i sette ingressi dell’Autodromo nazionale Monza per assistere alla tappa italiana del campionato mondiale di Formula 1. Le presenze, rispetto all’edizione 2015, segnano quindi un +4% mentre i ricavi della biglietteria sono cresciuti del 5% rispetto allo scorso anno. Un rinnovato interesse dunque per il Gran Premio d’Italia, confermato dal fatto che, sui canali Sky, la gara ha registrato il dato record di share del 7,18% con 1.563.454 spettatori (il più alto negli ultimi 4 anni). Sono invece stati 5.487.119 gli spettatori Rai (con uno share del 36.5%). Tra giornalisti e fotografi, sono stati accreditati più di 370 professionisti. Cinquanta emittenti televisive nel mondo hanno trasmesso in diretta il Gran Premio (si stima, con oltre un miliardo di telespettatori). Ad arricchire ulteriormente l’evento, alcune interessanti iniziative organizzate con lo sponsor Heineken come la partita di calcio a sfondo benefico Champions of the grid sul rettilineo dell’Autodromo tra ex calciatori della Uefa Champions League e piloti, giovedì dopo il pitlane walk, e l’anteprima mondiale dei filmati «When you drive, never drink» e «The tutorial», presentati venerdì sera all’interno dell’area Paddock club. Da segnalare inoltre un netto miglioramento della viabilità esterna e un maggiore utilizzo dei mezzi pubblici (+9%).