6 dicembre 2019
Aggiornato 06:00

Cavendish infinito! E sono quattro

Il britannico, alla quarta vittoria di tappa in questa edizione, ha preceduto al fotofinish Alexander Kristoff della katusha e Peter Sagan della Tinkoff con il danese John Degenkolb, e i tedeschi André Greipel e Marcel Kittel subito dietro. Froome resta in giallo.

PARIGI - Marc Cavendish del team Dimension Data ha vinto in volata la 14esima tappa del Toure de France da Montélimar a Villars les Dombes Parc des Oiseaux per un totale di 208km. Il britannico, alla quarta vittoria di tappa in questa edizione, ha preceduto al fotofinish Alexander Kristoff della katusha e Peter Sagan della Tinkoff con il danese John Degenkolb, e i tedeschi André Greipel e Marcel Kittel subito dietro. Proprio quest'ultimo, negli ultimi metri ha letteralmente mandato a quel paese Cavendish, reo di aver effettuato un cambio di traiettoria che gli avrebbe tagliato la strada.

Froome sempre maglia gialla
La maglia gialla resta saldamente sulle spalle di Chris Froome del Team Sky che mantiene 1:47 di vantaggio sull'olandese Bauke Mollema della Trek Factory Racing e 2:45 sul britannico Adam Yates del team Orica-BikeExchange. Sempre molto lontani Nairo Quintana della Movistar (staccato di 2:59) e dallo spagnolo Alejandro Valverde, anch'esso della Movistar (3:17). Tappa che è stata caratterizzata dal forte vento che ha penalizzato i ciclisti.
Ai microfoni di Rai Sport parla, Alexander Kristoff, giunto secondo: «Sono andato vicino alla vittoria, i miei compagni hanno fatto un gran lavoro, ho provato a superare Cavendish ma non ci sono riuscito. Mi sento bene ma oggi non potevo competere con lui, è stato velocissimo».

Domani sei gran premi della montagna
Domani la 15esima da Bourg en Bresse a Culoz per un totale di 160km, nel mezzo ben sei Gran Premi della Montagna.Una delle frazioni più dure nel programma della centotreesima edizione della Grande Boucle. Sono infatti addirittura sei i gran premi della montagna che i corridori dovranno affrontare: 2 di prima categoria, 1 di seconda, due di terza e un fuori categoria, per un totale di oltre 1300 metri di dislivello. L'unico tratto pianeggiante saranno gli ultimi 8.5 chilometri prima del traguardo.