30 settembre 2020
Aggiornato 02:30
Prima manche Sbk in Thailandia

La vittoria? È un affare di casa Kawasaki

Jonathan Rea ha battuto il suo compagno di squadra Tom Sykes proprio all'ultimo giro. Solo una tornata prima si è invece risolta la battaglia tra i due ducatisti Davies e Giugliano, che però non sono andati oltre i piedi del podio

BURIRAM – Dopo la fantastica doppietta ottenuta a Phillip Island, Jonathan Rea si riconferma come il pilota più veloce anche al Chang International Circuit dove ha vinto gara-1 davanti al suo compagno di squadra Tom Sykes e al poleman Michael Van Der Mark. Il nord-irlandese della Kawasaki, nonché il campione in carica, è stato il protagonista della corsa e dopo aver scambiato la posizione con Sykes è riuscito a tornare al comando e a batterlo all'ultimo giro. L'inglese, campione mondiale nel 2013, si è dovuto accontentare della seconda posizione, conquistando così il suo primo podio stagionale, davanti a Michael Van Der Mark. L'olandese della Honda, che qualche ora prima aveva conquistato la pole position, non ha fatto una grande partenza, ritrovandosi subito quinto e dopo un'uscita di pista è riuscito a rimontare e a conquistare il suo terzo podio consecutivo stagionale.

Lotta in casa per la Ducati
Quarto posto per la Ducati di Chaz Davies, che ha dovuto lottare a lungo con il compagno di squadra Davide Giugliano, autore di una scivolata quando mancavano appena due giri alla fine. «Il lato positivo è che abbiamo fatto un passo avanti importante rispetto a ieri – commenta il ducatista romano – ma continuo a soffrire in frenata ed oggi purtroppo non era possibile stare con i primi. Se non altro, come a Phillip Island, da metà gara in poi sono riuscito ad essere progressivamente più veloce. Resta il rammarico per la caduta, che mi ha un po’ spiazzato, perché alla curva 12 non avevo mai riscontrato problemi». La top five è chiusa dal rookie Markus Reiterberger (Althea Racing Team) alla guida della Bmw, seguito dalla coppia Yamaha: sia Alex Lowes sia Sylvain Guintoli sono andati larghi in una curva, ma hanno recuperato terreno e hanno terminato rispettivamente in sesta e settima posizione. Ottima prestazione della coppia del team IodaRacing su Aprilia: al secondo appuntamento stagionale, e senza aver svolto test invernali, Alex De Angelis e Lorenzo Savadori hanno ottenuto il nono e decimo tempo su una pista nuova per entrambi. Leon Camier (Mv Agusta Reparto Corse) è arrivato alle spalle dell'italiano e Matteo Baiocco, in sella alla Ducati del Vft Racing, in sostituzione dell'infortunato Fabio Menghi, è tredicesimo. Gara-2 in programma domani rappresenta un'altra grande opportunità per tutti i piloti del Mondiale Superbike. Michael Van Der Mark scatterà ancora una volta dalla pole position.