28 febbraio 2020
Aggiornato 00:30
In attesa del nuovo stadio dell'AS Roma

Stadio Olimpico, dopo la Champions i giallorossi tirano il fiato. Ma ieri dov'era Tronca?

I tifosi della Roma attendono trepidamente notizie sul nuovo stadio, ma all'incontro in programma in Campidoglio qualcosa non è andato come previsto

ROMA - I tifosi giallorossi, reduci dalla sofferta partita di Champions League che si è svolta ieri sera all'Olimpico, attendono trepidamente notizie sul nuovo stadio della Roma. Ieri avrebbe dovuto svolgersi l'incontro tra James Pallotta e il commissario capitolino Francesco paolo Tronca, ma qualcosa non è andato come previsto. Proseguono, intanto, le proteste contro il prefetto Gabrielli.

Basta con i vetri divisori
«Nutriamo più di qualche dubbio sul fatto che il prefetto Gabrielli conosca lo stadio Olimpico. Perché, se lo avesse conosciuto davvero, a quest'ora avrebbe già dato risposte concrete e convincenti in merito ai vetri divisori, che impietosamente continuano a erigersi all'interno delle curve Nord e Sud, feudi del tifo biancoceleste e giallorosso, e che tante critiche hanno suscitato in città nelle ultime settimane». Così il consigliere regionale del Lazio per Forza Italia, Adriano Palozzi. «Continuiamo a domandarci come mai Gabrielli, invece di dare battaglia ai veri tifosi violenti, preferisca recintare come bestie semplici cittadini che si presentano all'Olimpico per tifare semplicemente la propria squadra del cuore» ha concluso il forzista.

La riunione pre -partita in Campidoglio
Ieri pomeriggio, intanto, avrebbe dovuto svolgersi il primo incontro tra il presidente della Roma, James Pallotta, e il commissario capitolino Francesco Paolo Tronca. Pallotta, che si è recato in Campidoglio con il direttore generale della società Mauro Baldissoni e il responsabile del progetto dello stadio Marc Pannes, doveva discutere con Tronca il programma dei lavori previsti per la realizzazione del nuovo stadio della sua squadra, dopo il terremoto amministrativo della Capitale. Al termine dell'incontro il presidente ha raggiunto la sua squadra allo Stadio Olimpico per la partita di Champions League, ma qualcosa non è andato come previsto.

L'assenza di Tronca
Si è trattato infatti solo di una breve riunione, in assenza del Commissario capitolino Francesco Paolo Tronca: così, alla fine, si è svolto l'aggiornamento sul progetto dello stadio della Roma per cui il presidente della società James Pallotta si è recato ieri pomeriggio in Campidoglio. Un incontro di carattere puramente conoscitivo, lo ha definito il direttore generale della Roma Baldissoni, cui hanno partecipato tre dei subcommissari capitolini: Taucer, che ha la delega a Urbanistica, Lavori pubblici ed Infrastrutture; Rolli, che ha la delega su Polizia locale, personale, relazioni sindacali, avvocatura; e Panini D'Alba delegato su Cultura, Turismo e Sport. Il commissario Tronca, trattenuto per un contrattempo, ha fatto comunicare alla delegazione i suoi saluti e le scuse. (Fonte Askanews)