20 gennaio 2022
Aggiornato 19:00
Tennis | ATP Miami

Murray 500 vittorie in carriera

Primo britannico, nono giocatore in attività, 46esimo di sempre. Il match più atteso è quello tra il numero uno Novak Djokovic, reduce dal successo a Indian Wells, e il talentuoso ma discontinuo ucraino Alexandr Dolgopolov, numero 65 mondiale: il serbo lo ha sempre battuto nei tre precedenti

MIAMI (askanews) - Si sta delineando il quadro dei quarti di finale maschili al «Miami Open», secondo Masters 1000 della stagione con un montepremi di 5.381.235 dollari in corso sui campi in cemento di Key Biscayne, in Florida. Il primo a staccare il pass per i quarti è stato Tomas Berdych: il ceco, numero otto del seeding, si è sbarazzato per 63 62 del francese Gael Monfils (n. 17). Nei quarti Berdych troverà l'argentino Juan Monaco che ha «vendicato» l'amico Rafa Nadal rispedendo a casa con un doppio 63 lo spagnolo Fernando Verdasco, protagonista domenica dell'eliminazione del maiorchino.

Continua la marcia del giovane Dominic Thiem: il 21enne austriaco, numero 52 Atp, ha centrato il risultato più importante della sua carriera grazie al successo negli ottavi per 76(5) 46 75 sul francese Adrian Mannarino. Nei quarti Thiem troverà lo scozzese Andy Murray (n. 3) che si è imposto per 64 36 63 sul sudafricano Kevin Anderson (n. 15) mettendo a segno la vittoria numero 500 in carriera. Il 27enne di Dunblane diventa dunque il primo britannico, il nono giocatore in attività ed il 46esimo tennista nell'Era Open a tagliare questo traguardo. Il match più atteso è quello tra il numero uno Novak Djokovic, reduce dal successo a Indian Wells, e il talentuoso ma discontinuo ucraino Alexandr Dolgopolov, numero 65 mondiale: il serbo lo ha sempre battuto nei tre precedenti, l'ultimo nel 2013 a Roma sulla terra rossa. Da seguire la sfida tra «bombardieri» che vedrà di fronte due giganti del circuito: il canadese Milos Raonic e lo statunitense John Isner, rispettivamente numero 5 e 22 del seeding. Gli atri due ottavi vedono in campo il francese Gilles Simon (n. 12) opposto allo spagnolo David Ferrer (n. 6) ed il giapponese Kei Nishikori (n. 4) opposto al belga David Goffin (n. 18).