20 ottobre 2019
Aggiornato 02:30

Supercoppa al Napoli, Juve battuta 8-7 ai rigori

Decisivo l'errore dal dischetto di Padoin dopo una interminabile serie di tiri dal dischetto. I due argentini protagonisti nei 120 minuti: doppietta di Tevez ripreso sempre da Higuain. Ma per assegnare il titolo ci vogliono i rigori che premiano il Napoli.

DOHA - Ci vogliono i rigori per assegnare la Supercoppa di Doha. La vince il Napoli per 8-7. Decisivo l'errore dal dischetto di Padoin dopo una interminabile serie di tiri dal dischetto. I due argentini protagonisti nei 120 minuti: doppietta di Tevez ripreso sempre da Higuain. Ma per assegnare il titolo ci vogliono i rigori che premiano il Napoli. Juve subito in vantaggio dopo cinque minuti. Albiol e Koulibaly si scontrano cercando di colpire di testa, il pallone arriva a Tévez, che solo davanti a Rafael non sbaglia. Al quarto d'ora Hamsik conclude di sinistro. Palla leggermente deviata da Chiellini che coglie il palo. La Juve affonda ancora al 22'con una botta centrale di Tevez che Rafael respinge. Portiere partenopeo ancora protagonista al 38' su un destro di Lichtsteiner. Il Napoli si sveglia sul finale di tempo: tiro a giro di Gonzalo Higuaín dal limite dell'area. Buffon riesce a salvare in tuffo.

Nella ripresa il Napoli cambia ritmo: al 54' filtrante di Hamsik per Callejón che di fronte a Buffon incrocia troppo e manda sul fondo. Al 60' si scalda Higuain che supera Buffon con un pallonetto ed arriva il secondo palo del Napoli. Sono le prove generali del pareggio: cross dalla sinistra di de Guzmán, Gonzalo Higuaín è da solo in mezzo all'area e di testa supera Buffon. Ultima emozione al 90'con Tevez che da buona posizione non trova lo specchio della porta.

Nel primo supplementare Juve più in palla. Pereyra e Llorente pericolosi prima della grande occasione sui piedi di Vidal: il tiro viene salvato sulla linea da Koulibaly. All'inizio del secondo Tevez porta in vantaggio la Juve. Pogba apre la difesa del Napoli, Tevez fa una magia, si libera della marcatura di Koulibaly e mette la palla a fil di palo. La palla giusta capita anche sul piede di Higuain ma Buffon si supera per evitare la capitolazione. Ma il Napoli non è morto ad a 2' dal fischio finale la zampata vincente in scivolata tra due difensori permette al Pipita di realizzare la doppietta personale. Ai rigori ci vogliono sedici dal dischetto e l'errore di Padoin è decisivo.