15 ottobre 2019
Aggiornato 17:30

Inter, Tohir sceglie il nuovo CEO: l'ex United Bolingbroke

La squadra che affiancherà il presidente nerazzurro inizia ad assumere una sua fisionomia ben precisa. L’ultimo arrivato, Michael Bolingbroke, viene dal Manchester United e sarà il responsabili di tutti gli affari operativi della società.

MILANO - Non si tratterà di un top player, ma potrebbe rivelarsi in futuro ancora più importante dell’acquisto di un calciatore di prima fascia. Il presidente Erick Thohir infatti ha annunciato in una nota sul sito del club di aver nominato Michael Bolingbroke, nuovo Chief Executive Officer dell'Inter. Bolingbroke, 48 anni, dirigente di alto profilo ed esperienza nel mondo dello sport e dell'entertainment, sarà operativo a partire da agosto, al termine del suo incarico al Manchester United come Chief Operating Officer. «Sono estremamente contento di poter portare all'Inter un leader dall'esperienza, la competenza e la professionalità di Michael – le parole di Erick Thohir -. Ha la mia completa e assoluta fiducia. Rappresenta la figura ideale per portare avanti la visione, da me condivisa con la famiglia Moratti, dell'Inter come brand globale. Non vedo l'ora di lavorare con lui per poter costruire insieme un futuro ricco di successi».

BOLINGBROKE: «INTER, BRAND TRA I PIÙ FORTI» - Bolingbroke porterà in dote alla società la sua esperienza, si occuperà di pianificare le strategie nerazzurre, aumentare la penetrazione del brand Inter in tutto il mondo e far crescere il già alto coinvolgimento dei tifosi a livello globale. «L'Inter è uno dei brand non solo più forti nel calcio, ma anche di grande tradizione, con un enorme potenziale. Non vedo l'ora di iniziare e lavorare a stretto contatto con il management nerazzurro», ha aggiunto Bolingbroke che al Manchester United è stato il responsabile dei ricavi da stadio, dell'hospitality, in occasione degli eventi-partita e non solo, del management e dei servizi corporate inclusi quelli finanziari, delle risorse umane, dell'ufficio legale e dello sviluppo tecnologico del club. Inoltre è stato membro del consiglio d'amministrazione della televisione del Manchester United, e del fondo pensionistico del club. Bolingbroke ha anche fatto parte del consiglio che ha gestito la partnership tra Manchester United Limited's e Nike. Infine, è stato anche presidente della fondazione benefica del club.