6 giugno 2020
Aggiornato 16:30
Ciclismo | Tour 2014

A Kittel la terza tappa, Nibali sempre in giallo

Il tedesco della Shimano-Giant ancora primo nella tappa che si è conclusa a Londra, davanti a Buckingham Palace. Niente da fare per Sagan. Il corridore siciliano dell'Astana sempre in vetta.

LONDRA - Il tedesco Marcel Kittel ha vinto in volata (3h38'30) la terza tappa del Tour de France, da Cambridge a Londra di 155 km. Seconda piazza per Peter Sagan, terzo Renshaw. Decimo il primo italiano, Daniel Oss. Vincenzo Nibali conserva la maglia gialla di leader della classifica generale. «L'importante - ha detto il siciliano - era arrivare senza correre pericoli. Ora ci aspetta il pavé non sarà facile ma facciamo un passo alla volta".

Protagonista il pubblico
All'ombra di Buckingham Palace il Tour lascia l'Inghilterra dopo tre tappe in cui il grande protagonista è stato il pubblico nel bene e nel male. Nel bene perché sono stati calcolati in più di dieci milioni gli spettatori che hanno assiepato le strade del Tour in questi giorni. Nel male perché video e foto dei tifosi assiepati ai bordi della strada hanno causato diverse cadute. Alcune anche con conseguenze molto spiacevoli.

Visita speciale di Josè Mourinho
Tra gli attacchi odierni quelli del ceco Jan Barta e del francese Jean Marc Bideau durato fino a 6 km dal traguardo. Una volta arrivati all'interno di Londra un po' la pioggia, un po' la velocità dei treni ha fatto la differenza e si è arrivati al volatone finale in cui Kittel, una volta presa la testa, non ha più mollato. Visita speciale quella di José Mourinho che ha incontrato il portoghese campione del mondo Rui Costa dal quale ha ricevuto in regalo la maglia iridata.
Domani si torna in Francia per la quarta tappa di 163.5 km tra Le Tourquet-Paris-Place, stazione balneare della Manica, frazione per volicisti con sconfinamento in Belgio.

Nibali: «Tutto è andato per il verso giusto»
«Il pubblico, come sempre qui a Londra, e' stato eccezionale. C'è stata un'accoglienza che non si trova facilmente da altre parti. I compagni hanno lavorato benissimo e alla fine abbiamo trovato anche alleanze strategiche. Nonostante la pioggia, anche al traguardo è andato tutto per il verso giusto». Così, ai microfoni di RaiSport, al termine della terza tappa del Tour de France 2014, il siciliano Vincenzo Nibali, che ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale. «Domani? Vediamo che tappa sarà. Il pavé? Vedremo mercoledì: dobbiamo fare attenzione al tipico manto stradale di Roubaix e dintorni e cercare di passare indenni anche la quinta frazione. Sappiamo però che non sarà facile. Intanto, comunque, pensiamo a domani: facciamo un passo alla volta», ha aggiunto Nibali.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal