6 aprile 2020
Aggiornato 00:00
Calcio

2500 tifosi del Napoli, compreso Genny «a carogna», per l'ultimo saluto a Ciro Esposito

Una grande e commossa partecipazione di tifosi, ma anche gente comune, ai funerali di Ciro Esposito, il ragazzo napoletano morto a seguito degli incidenti prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli.

NAPOLI  - Saranno, a turno, alcuni dei 2.500 tifosi del Napoli a portare a spalla il feretro di Ciro Esposito, il giovane morto lo scorso mercoledì dopo oltre 50 giorni d'agonia a causa delle ferite d'arma da fuoco riportate prima della finale di Coppa Italia Fiorentina-Napoli. Secondo quanto si è appreso, gli ultras, sia della curva A che delle curva B, raggiungeranno l'Auditorium di Scampia, dove da ieri è stato trasportato il feretro di Ciro, intorno alle 15 e percorreranno circa un chilometro a piedi per raggiungere la piazza Grandi eventi dove alle 16 si celebreranno le esequie con rito evangelico.
La camera ardente, che dalle 19 di ieri accoglie il feretro di Ciro, sarà chiusa al pubblico alle ore 14 e per circa un'ora sarà unicamente aperta ai familiari e ai parenti più stretti per un ultimo momento di intimo raccoglimento prima della celebrazione funebre.

PRESENTE ANCHE GENNY «A CAROGNA» - Anche "Genny 'a carogna" tra i tanti tifosi del Calcio Napoli accorsi nella piazza Grandi eventi di Scampia dove nel pomeriggio si svolgeranno i funerali di Ciro Esposito. Gennaro De Tommaso si è intrattenuto alcuni minuti con altri ultras che stanno iniziando ad arrivare nel luogo dove si officeranno le esequie. "Genny 'a carogna" è balzato agli onori della cronaca lo scorso 3 maggio nel corso della finale di Coppa Italia quando a capo della curva ha parlato con il capitano della squadra azzurra Marek Hamsik per sincerarsi delle condizioni di salute di Esposito rimasto ferito prima della partita. Secondo alcune testimonianze raccolte nelle ore successive al ferimento di Esposito, fu lui tra i primi a soccorrere il giovane ultrà dopo il ferimento a colpi d'arma da fuoco.

INTITOLATO A CIRO UN CAMPO DI SCAMPIA - Sarà intitolato a Ciro Esposito il campo di calcio comunale del quartiere Scampia di Napoli che si trova in via Hugo Pratt. A deciderlo è stato il presidente dell'ottava municipalità Angelo Pisani, che questa mattina ha firmato il decreto che stabilisce la decisione. Su una delle pareti della struttura sportiva sarà anche sistemata una targa in onore del tifoso morto mercoledì scorso con la frase: «All'eroe Ciro».
Il presidente della municipalità nella quale ricade il quartiere Scampia ha inoltre avanzato richiesta al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, e al gestore della Stadio San Paolo di dedicare la curva A della struttura sportiva di Fuorigrotta alla memoria di Ciro.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal