27 giugno 2019
Aggiornato 06:00
Calcioscommesse

Confermata la squalifica a Gillet

La Corte di Giustizia ha inoltre parzialmente accolto il ricorso del Procuratore federale, Stefano Palazzi, contro l'assoluzione di William Pianu (ex Treviso), condannandolo alla squalifica di 3 anni e 6 mesi

MILANO - La Corte di Giustizia federale ha respinto il ricorso del portiere Jean Francois Gillet contro la squalifica di 3 anni e 7 mesi inflitta in primo grado. Confermate anche le sanzioni, tra gli altri, per Guberti, De Vezze e Kutuzov. All'epoca dei fatti, Gillet giocava nel Bari: per il portiere rimane la squalifica di 43 mesi per le due presunte combine riguardanti Bari-Treviso dell'11 maggio 2008 e Salernitana-Bari del 23 maggio 2009.

La Corte di Giustizia ha inoltre parzialmente accolto il ricorso del Procuratore federale, Stefano Palazzi, contro l'assoluzione di William Pianu (ex Treviso), condannandolo alla squalifica di 3 anni e 6 mesi. Parzialmente accolti anche i ricorsi di Raffaele Bianco e Corrado Colombo: per il primo l'accusa viene derubricata da illecito in omessa denuncia e quindi sanzionato con 6 mesi di squalifica contro i 3 anni e 6 mesi del primo grado di giudizio, mentre a Colombo è stata ridotta la squalifica da 6 a 3 mesi.