20 ottobre 2019
Aggiornato 18:30

Serena Williams eliminata agli ottavi

Wimbledon non smette di regalare sorprese, dopo le sconfitte nei primi turni di Nadal, Federer e Sharapova, ecco un'altra big che abbandona il prestigioso torneo con largo anticipo rispetto ai pronostici della viglilia

WIMBLEDON - Wimbledon non smette di regalare sorprese, dopo le sconfitte nei primi turni di Nadal, Federer e Sharapova, ecco un'altra big che abbandona il prestigioso torneo con largo anticipo rispetto ai pronostici della vigilia. Serena Williams si ferma agli ottavi di finale, battuta in tre set dalla tedesca Sabine Lisicki per 6-2, 1-6, 6-4. La numero uno al mondo parte male nel primo set, la testa di serie numero 23 tiene il pallino del gioco ed è brava a non dare riferimenti alla statunitense, chiudendo sul 6-2. Lisicki avanti anche nel primo game del secondo, poi Serena Williams mette in fila una serie di colpi dei suoi e conquista il secondo set con un netto 6-1.

ESCE DI SCENA LA DETENTRICE DEL TITOLO - Quando la partita sembra ormai in discesa, però, arriva il crollo, nel terzo incontro, sul 3-1, non sfrutta la palla break e Lisicki torna a crederci, si arriva sul 4-4 col match molto equilibrato, la tedesca è più precisa e strappa il servizio portandosi sul 5-4, l'ultimo decisivo game è ancora ad appannaggio Lisicki, che non crede ai suoi occhi quando vede entrare l'ultimo passante che vale il match. Esce quindi di scena la detentrice del titolo, che interrompe una serie di 34 incontri vinti consecutivamente. Nei quarti di finale la numero 24 al mondo affronterà l'estone Kaia Kanepi, vittoriosa in due set sulla britannica Laura Robson per 7-6, 7-5.