15 dicembre 2019
Aggiornato 12:00

Federer e Sharapova, la caduta degli dei

Maria Sharapova eliminata al secondo turno di Wimbledon, e a ruota Roger Federer che segue la stessa strada, dopo Rafa Nadal eliminato al primo turno. Questa edizione del torneo londinese vede un ricambio generazionale

LONDRA - Maria Sharapova eliminata al secondo turno di Wimbledon, e a ruota Roger Federer che segue la stessa strada, dopo Rafa Nadal eliminato al primo turno. Questa edizione del torneo londinese vede un ricambio generazionale - tanto più scioccante però perché Sharapova, Nadal e Federer sono stati tre dei 4 finalisti del Roland Garros appena tre settimane fa.

La campionessa russa, terza testa di serie del seeding, è uscita sconfitta 6-3, 6-4 dal confronto contro la portoghese Larcher De Brito, numero 131 del ranking Wta. Match che si mette subito male per Masha che va sotto 4-1, poi prova a rimontare ma la lusitana è brava a contenere la sua reazione. Nel secondo set è ancora la De Brito a strappare subito il servizio alla russa, break sufficiente per chiudere l'incontro dopo un'ora e 36 minuti. La portoghese al terzo turno sfiderà l'azzurra Karin Knapp.

Ma il torneo ha perso anche Federer, trionfatore per sette volte in carriera sull'erba dell'All England Club e detentore del titolo. L'elvetico, numero 3 del tabellone, è stato eliminato al secondo turno dall'ucraino Sergiy Stakhovsky, numero 116 del ranking mondiale, che si è imposto in quattro set con il punteggio di 6-7, 7-6, 7-5, 7-6.

Con il ko odierno Federer vede interrompersi la striscia di 36 quarti di finale consecutivi nei tornei dello Slam: lo svizzero non usciva prima dei quarti dal Roland Garros del 2004. Una sconfitta che potrebbe segnare la fine di un'era e che ricorda da vicino quella di Pete Sampras nel 2002 contro Bastl.