22 ottobre 2019
Aggiornato 05:30

Sharapova rifila una «bicicletta» alla giapponese Doi

La 25enne russa, numero due della classifica mondiale, nel secondo turno degli Australian Open prima prova stagionale dello Slam, ha rifilato un'altra «bicicletta», all'avversaria di turno, la giapponese Doi, dopo quella inflitta nel primo turno alla connazionale Puchkova

MELBOURNE - Si può migliorare un 6-0, 6-0, risultato che nel tennis simboleggia la perfezione? Sì, se ti chiami Maria Sharapova. La 25enne russa, numero due della classifica mondiale, nel secondo turno degli Australian Open prima prova stagionale dello Slam, ha rifilato un'altra «bicicletta», all'avversaria di turno, la giapponese Doi, dopo quella inflitta nel primo turno alla connazionale Puchkova.

Dodici game a zero, in entrambi casi, ma il miglioramento sta nei dettagli: meno punti lasciati all'avversaria (23 alla Puchkova, soltanto 15 alla Doi), meno minuti trascorsi sul campo in cemeneto di Melbourne (55 al primo turno e 47 al secondo). Un bilancio incredibile che fa della russa una delle principali favorite del torneo con Serena Wiliams e Victoria Azarenka.

Molto difficile, comunque, che la Sharapova possa riservare il medesimo trattamento ala prossima avversaria, visto che nel terzo turno si troverà di fronte Venus Williams, scesa al numero 26 della graduatoria Wta ma sempre temibilissima soprattuto selle superfici veloci.