2 giugno 2020
Aggiornato 13:00
Posticipo di Serie A

Cavani incontenibile, Roma in ginocchio

Al San Paolo il Napoli piega 4-1 la Roma grazie alla tripletta del bomber uruguaiano e al gol nel finale di Maggio, inutile la rete della bandiera di Osvaldo. I partenopei chiudono così il girone d'andata solitari al terzo posto con 37 punti, a 2 lunghezze dalla Lazio e a 7 dalla capolista Juventus

NAPOLI - Cavani show. Al San Paolo il Napoli piega 4-1 la Roma grazie alla tripletta del bomber uruguaiano e al gol nel finale di Maggio, inutile la rete della bandiera di Osvaldo. I partenopei chiudono così il girone d'andata solitari al terzo posto con 37 punti, a 2 lunghezze dalla Lazio e a 7 dalla capolista Juventus.
Mazzarri ripropone Pandev con Hamsik e Cavani, mentre Zeman rinuncia a Osvaldo e schiera Destro al fianco di Totti e Lamela. Pronti-via e il Napoli passa: al 4' Cavani riceve proprio da Pandev, anticipa Goicoechea e deposita in rete per il vantaggio azzurro. Alla mezz'ora Destro ha la grande opportunità per pareggiare ma De Sanctis è bravissimo in uscita a chiudergli lo spazio per il tiro. In chiusura di frazione ci provano anche Lamela e Pjanic, ma le loro conclusioni non centrano il bersaglio grosso. Si va al riposo sull' 1-0.

Nella ripresa pioggia di gol. Al minuto 48 Cavani raddoppia con un sinistro in area dopo un tocco sfortunato di Balzaretti. Al 60' ancora Destro ha sui piedi la palla per riaprire il match, ma De Sanctis è superlativo e dice no. Otto minuti dopo ancora l'estremo difensore azzurro compie un doppio miracolo su Lamela e Pjanic, poi Bradley si mangia un gol fatto e spara sul fondo. Gol sbagliato, gol subito: al 70' Cavani cala il tris con un colpo di testa su angolo di Pandev. La Roma prova a reagire e Osvaldo, tre minuti più tardi, realizza l'1-3, servito in area alla perfezione da Pjanic. Ma è un fuoco di paglia: al 74' lo stesso Pjanic si fa espellere per doppia ammonizione e al 90' Maggio chiude i conti facendo esplodere la festa al San Paolo.
Nel prossimo turno, la prima giornata di ritorno, i partenopei ospiteranno il Palermo, mentre la Roma cercherà il riscatto sul difficile campo del Catania.

«Abbiamo vinto solo per fortuna...». E' polemico Walter Mazzarri dopo il trionfo sulla Roma. Tanti commenti nel post-partita non gli sono piaciuti e lo sottolinea. » Ho sentito dire che ci siamo solo difesi e c'è andata bene... Allora ringrazio Cavani che ci ha tolto le castagne dal fuoco... La verità? Per me abbiamo fatto una partita incredibile contro una Roma fortissima che ha grandi qualità. E se gliene abbiamo fatti 4 vuol di dire che qualcosa di buono abbiamo combinato... Mi dispiace che ci sia qualcuno che la pensa diversamente...».

Cavani: Arriviamo il più in alto possibile - «E' un campionato difficilissimo e dobbiamo cercare di mantenere quella calma che abbiamo avuto nelle ultime partite e cercare di andare avanti alla ricerca del nostro obiettivo, che sappiamo bene quale essere», spiega Cavani. Una vittoria che dà fiducia Champions. «Può darsi, ma sappiamo che manca tutto il girone di ritorno e non si può abbassare la testa, si deve continuare a lavorare con tanto sacrificio e concentrazione», aggiunge Cavani. Il bomber azzurro fissa poi gli obiettivi: «Arrivare il più lontano possibile con il Napoli e cercare di centrare gli obiettivi che ci siamo prefissi con questo gruppo e con questa società».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal