20 aprile 2021
Aggiornato 18:00
Basket | Playoff NBA

Oklahoma fa fuori i Lakers, Boston sul 3-2

Alla Chesapeake Energy Arena i Thunder si impongono 106-90 sulla franchigia di Los Angeles, chiudono la serie sul 4-1 e si qualificano alla finale di Western Conference dove affronteranno i San Antonio Spurs

LOS ANGELES - Oklahoma fa festa, i Lakers devono dire addio al sogno Nba. Alla Chesapeake Energy Arena i Thunder si impongono 106-90 sulla franchigia di Los Angeles, chiudono la serie sul 4-1 e si qualificano alla finale di Western Conference dove affronteranno i San Antonio Spurs, che nell'altra semifinale hanno rifilato un secco 4-0 ai Clippers. La sfida decisiva è la sintesi dell'anima delle due squadre. Da una parte ci sono i Lakers che si aggrappano al loro campione, Kobe Bryant, che mette sul parquet 42 punti e 5 assist; dall'altra Oklahoma City risponde con una grande prova di squadra e aggiunge gli acuti di Russell Westbrook (28 punti) e Kevin Durant (28), devastanti soprattutto nell'ultimo periodo. Chiuso il terzo quarto a -6 (77-83) i Lakers falliscono due tiri consecutivi con Gasol e Ebanks, e subiscono due triple di fila di Westbrook che creano un gap incolmabile. Il risultato finale non ammette repliche: Oklahoma 106, Lakers 90.

BOSTON SUL 3-2 - Serie ancora aperta, invece, tra Boston e Philadelphia, con i Celtics che vincono gara 5 sul parquet di casa e ora conducono 3-2. Dopo un avvio piuttosto equilibrato, con i Sixers avanti di tre punti a metà gara, arriva la reazione di Boston, che dilaga nella seconda parte della partita piazzando due terribili break: il parziale del terzo periodo recita 28-16, quello del quarto 26-19. I Celtics, trascinati dal solito Kevin Garnett autore di 20 punti, si godono anche i 27 di Bass, i 16 di Pierce e i 13 di Rondo. Philadelphia, in serata no, ha in Elton Brand il suo migliore realizzatore (19) ma è troppo poco. Nella notte tra mercoledì e giovedì è in programma gara 6 a Philadelphia.