5 aprile 2020
Aggiornato 15:00
Penultima giornata del campionato di Serie A

Udinese scatto Champions, crollo Napoli, Lazio quarta

Ora la squadra di Guidolin è padrona del proprio destino: indipendentemente dagli altri risultati, dovrà vincere a Catania domenica prossima nell'ultimo turno di campionato per fare festa. Il Napoli cade a Bologna (0-2) e scivola al quinto posto, subendo il sorpasso della Lazio

UDINE - L'Udinese batte 2-0 il Genoa e sale da solo al terzo posto in classifica, ipotecando la conquista di un posto nei preliminari di Champions League. Ora la squadra di Guidolin è padrona del proprio destino: indipendentemente dagli altri risultati, dovrà vincere a Catania domenica prossima nell'ultimo turno di campionato per fare festa. Il Napoli cade a Bologna (0-2) e scivola al quinto posto, subendo il sorpasso della Lazio (0-2 a Bergamo, con reti di Kozak e Cana). I biancocelesti si giocheranno tutto in casa contro l'Inter tra sette giorni all'Olimpico: per andare in Champions dovranno vincere e sperare in una sconfitta dell'Udinese.

Giornata da ricordare per la squadra di Guidolin, che stende il Genoa al Friuli. Alla mezz'ora la svolta del match. Kucka atterra Fabbrini dal limite con un ingenuo intervento da dietro, rimedia il secondo giallo e viene espulso. A battere la punizione ci pensa Di Natale: destro a giro e Frey è battuto. Per l'attaccante bianconero è il gol numero 22 in campionato. Il Genoa si innervosisce e al 39' resta addirittura in nove: Palacio, che quattro minuti prima si era mangiato il gol del pari, viene espulso per proteste da Tagliavento. L'attaccante argentino non si dà pace e spiega all'arbitro che le sue parole erano rivolte al compagno di squadra Jankovic, ma la decisione è presa. Nella ripresa l'Udinese trova il raddoppio con Floro Flores, che al 66' corregge sotto porta un cross dalla destra di Basta. Il Genoa si arrende: per salvarsi dovrà fare almeno un punto domenica prossima contro il Palermo.

Il Napoli di Mazzarri vive un pomeriggio da incubo a Bologna: colpisce due traverse con Inler e Cavani, si trova davanti un Agliardi insuperabile e torna a casa con una pesantissima sconfitta che rischia di compromettere la stagione. I felsinei segnano un gol per tempo: apre Diamanti, raddoppia Rubin, al Dall'Ara è 2-0. Per i partenopei ulteriore beffa ulteriore beffa prima del triplice fischio: Cavani, che era sotto diffida, rimedia un cartellino giallo che gli farà saltare l'ultima di campionato al San Paolo contro il Siena. Finale incandescente: espulsi Dzemaili e Morleo. Spettacolo e reti al Barbera, dove Palermo e Chievo danno vita a un incredibile 4-4 (tripletta di Miccoli e doppietta di Pellissier). Una tripletta di Rigoni (due reti su rigore) consente al Novara di strapazzare il Cesena: al Piola finisce 3-0 per i piemontesi in una sfida tra due squadre già retrocesse in B.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal