23 gennaio 2022
Aggiornato 16:00
La decisione del comitato UEFA

Europei 2012, l'italiano Balich firmerà le cerimonie

Il Presidente della Filmaster events produsse già gli eventi per le olimpiadi di Torino

ROMA - Il Comitato UEFA, dopo una gara internazionale, ha assegnato l'incarico della creazione e produzione delle Cerimonie di apertura e di chiusura del Campionato Europeo di Calcio UEFA 2012 a Filmmaster Events/Filmmaster Group, tra le società internazionali leader nella produzione di grandi eventi e cerimonie spettacolari. Filmmaster Events è guidata dal Presidente Marco Balich, già creatore delle Cerimonie Olimpiche e Paralimpiche di Torino 2006, e vincitore di recente insieme alla brasiliana SRCOM della creazione e produzione delle cerimonie dei Giochi Olimpici di Rio 2016 e dei maggiori eventi correlati. Il primo appuntamento previsto per i Giochi Olimpici di Rio 2016 per Marco Balich sarà la produzione del Flag Handover ai prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012.

La cerimonia di apertura UEFA EURO 2012 - informa un comunicato - si terrà l'8 giugno al National Stadium di Varsavia in Polonia, prima della partita Polonia - Grecia. La cerimonia di chiusura si terrà il 1 luglio all'Olympic Stadium di Kiev in Ucraina. Le cerimonie UEFA EURO 2012 coinvolgeranno oltre 800 volontari perfomer. Il recruiting dei volontari performer UEFA EURO 2012 è già cominciato, e interessa ballerini, ginnasti, attori, acrobati. L'unica prerogativa per far parte della «squadra» è possedere energia per un evento che sarà visto da tutto il mondo.

Marco Balich, è direttore creativo e produttore esecutivo di grandi eventi e cerimonie, una delle figure preminenti del panorama mondiale del live entertainment. Portano la sua firma numerosi eventi internazionali come il Flag Handover della cerimonia dei Giochi di Salt Lake City 2002, le Cerimonie Olimpiche di Torino 2006, il Carnevale di Venezia, il Bicentenario del Messico a Città del Messico, le Cerimonie dei Giochi del Commonwealth a New Delhi, il 75° Anniversario Shakhtar Donetsk FC in Ucraina e l'inaugurazione del Juventus Stadium a Torino nel 2011.