13 giugno 2024
Aggiornato 05:30
L'anticipo di Serie A a Milano

Doppio Ibrahimovic, il Milan rimonta la Roma

Grande prova di forza del Milan, che vince in rimonta contro la Roma dopo essere passato in svantaggio. A fine primo tempo Osvaldo batte Abbiati, ma nella ripresa sale in cattedra Ibrahimovic, che sigla il 2-1 finale con una doppietta

MILANO - Grande prova di forza del Milan, che vince in rimonta contro la Roma dopo essere passato in svantaggio. A fine primo tempo Osvaldo batte Abbiati, ma nella ripresa sale in cattedra Ibrahimovic, che sigla il 2-1 finale con una doppietta (il primo su rigore). Rossoneri che salgono a quota 63, momentaneamente a +7 sulla Juve impegnata nel posticipo con l'Inter. La squadra di Luis Enrique fa un passo indietro rispetto alle ultime prove, con la difesa ancora imbucata troppo facilmente: i giallorossi rimangono a quota 44.

LA PARTITA - Pronti, via, il Milan deve subito fare a meno di Thiago Silva, bloccato al 10' per un problema muscolare e a rischio per il match di mercoledì contro il Barcellona: al suo posto entra Zambrotta. Meglio i rossoneri nelle prime battute, con un paio di conclusioni da fuori area di Ibrahimovic, ma le azioni salienti sono tutte nel finale di tempo: al 41' El Shaarawy dalla sinistra si accentra e lascia partire un destro a giro che, a Stekelenburg battuto, sbatte sul palo. Al 44' Roma in vantaggio: brutto disimpegno di Ambrosini, che, nel tentativo di rinviare il pallone, lo consegna a De Rossi, che lascia partire un tiro sul quale è un rapace Osvaldo con la deviazione che vale il suo nono gol stagionale.
Nella ripresa la Roma si presenta subito davanti ad Abbiati, ma Totti, solo e da buona posizione, spreca tutto con un pallonetto malriuscito. Al 52' la svolta: De Rossi «para» con una mano una conclusione di Ambrosini dentro l'area, e per l'arbitro Mazzoleni è rigore. Ibrahimovic non sbaglia e fa 1-1. I rossoneri premono, ma trovano davanti un grande Stekelenburg, che dice no alle conclusioni di Ibrahimovic e Muntari (quest'ultima con l'aiuto della traversa). E allora, a sette minuti dalla fine, ci vuole un'altra invenzione di Ibrahimovic, che sfrutta un lancio di Muntari che taglia tutta la difesa giallorossa, supera Stekelenburg con un pallonetto e deposita il pallone in rete di testa con Kjaer inerme. La Roma è scossa e non riesce a reagire, il Milan si prende di forza tutta la posta in palio.