16 luglio 2019
Aggiornato 02:30

Roma-Lazio, Stekelenburg: Vogliamo la rivincita

Il numero uno giallorosso: Il derby sarà diverso rispetto all'andata. Sto molto bene a Roma e alla Roma. Spero di rimanerci ancora per tanti anni. È una società fantastica

ROMA - «Il derby sarà diverso rispetto all'andata, l'intesa tra noi è migliorata». Maarten Stekelenburg presenta così la stracittadina Roma-Lazio in programma domenica pomeriggio allo stadio Olimpico. Il numero uno giallorosso ha confermato anche la sua intenzione di restare a lungo nel club giallorosso. «Sto molto bene a Roma e alla Roma - ha detto il numero uno olandese ai microfoni di Radio Manà Manà Sport al termine dell'amichevole di ieri sera tra Inghilterra e Olanda - e spero di rimanerci ancora per tanti anni. È una società fantastica».

Vogliamo la rivincita - Dopo la partita di andata, vinta 2-1 dalla Lazio grazie al gol allo scadere di Klose, Stekelenburg si aspetta un derby diverso sotto tanti punti di vista. «Vogliamo la rivincita - ha affermato il portiere - ma se paragoniamo la partita dell'andata con quella che dovremo giocare posso dire che siamo molto avanti con la stagione, abbiamo 26 partite alle spalle e soprattutto è migliorato il nostro modo di giocare».
«C'è voluto un po' di tempo per assimilare il nuovo sistema con il nuovo allenatore - ha ammesso Stekelenburg -. Ora però l'intesa tra di noi è nettamente migliorata rispetto ad ottobre. Eravamo tanti giocatori nuovi e quindi abbiamo avuto bisogno di un po' di tempo in più per amalgamarci al meglio». Stekelenburg non si è voluto soffermare su quanto accaduto a De Rossi prima della gara con l'Atalanta: «È una decisione dell'allenatore per cui non ho niente da dire in merito - ha concluso l'ex numero uno dell'Ajax -. Anche se subito dopo la partita sono dovuto partire per venire qui a Londra, credo che sia tutto a posto».