15 aprile 2021
Aggiornato 10:30
Basket | NBA

Bryant super anche con la maschera

E i Lakers battono i Timberwolves 104-85. I Nuggets, senza Danilo Gallinari, battono 104-95 i Trail Blazers grazie ai 18 punti e 9 assist di Ty Lawson. I 29 punti di Derrick Rose spianano la strada ai Bulls nella sfida con gli Spurs, battuti 96-89 a domicilio

LOS ANGELES - Marco Belinelli vive una serata da protagonista ma i suoi 20 punti non bastano agli Hornets per battere i Raptors. Anche senza Andrea Bargnani, assente per la 16esima partita di fila a causa della ricaduta dell'infortunio al polpaccio, Toronto riesce a superare 95-84 New Orleans. Belinelli a parte, negli Hornets c'è poco da salvare: con 8 vittorie e 27 sconfitte si confermano la peggiore squadra della Western Conference, evento impensabile fino a qualche mese fa, quando a guidare la franchigia della Louisiana c'era Chris Paul.

I Nuggets, senza Danilo Gallinari, battono 104-95 i Trail Blazers grazie ai 18 punti e 9 assist di Ty Lawson. Una vittoria che consente a Denver di conservare l'ottavo posto a Ovest, l'ultimo buono per i playoff, proprio a scapito di Portland. Per i Nuggets buone notizie anche dall'infermeria: la prossima settimana dovrebbero rientrare sia l'ex giocatore dell'Olimpia, fermato nell'ultimo mese da un problema alla caviglia sinistra, che Nene.

La frattura al naso rimediata nell'All Star Game non ferma Kobe Bryant nella gara contro i Timberwolves, sconfitti 104-85 allo Staples Center. La stella dei Lakers indossa una maschera protettiva, simile a quella indossata in ogni gara di Rip Hamilton, e travolge i Wolves con 31 punti punti, 8 assist e 7 rimbalzi. Al Garden i Knicks superano 120-103 i Cavaliers: i riflettori sono tutti per Jeremy Lin (19 e 13 assist) e Carmelo Anthony (22 punti) ma è Steve Novak (17 punti) a mettere dentro i canestri che permettono ai newyorchesi di mettere il naso davanti nel terzo quarto dopo avere inseguito a lungo Cleveland.

I 29 punti di Derrick Rose spianano la strada ai Bulls nella sfida con gli Spurs, battuti 96-89 a domicilio. Un problema alla schiena costringe Nowitzki a lasciare il campo quasi subito nella partita con i Grizzlies: Memphis vince 96-85 trascinata da Marc Gasol (22 punti) e Mike Conley (20 punti). Sesta vittoria consecutiva per i Thunder, che superano 92-88 i Sixers (23 punti per Durant). Vincono anche i Celtics (102-96 contro i Bucks), i Jazz (104-83 sui Rockets), i Warriors (Hawks ko 85-82) e i Magic (battuti i Wizards 102-95).