10 luglio 2020
Aggiornato 07:30
Formula 1 | Mercato piloti

Trulli licenziato, mondiale 2012 senza italiani

E' stata la stessa Caterham ad annunciare di avere risolto il contratto che la legava al 37enne pilota abruzzese: al suo posto il team ha ingaggiato il russo Vitaly Petrov, la scorsa stagione alla guida della Renault

MILANO - E' finita l'avventura di Jarno Trulli alla Caterham. E' stata la stessa scuderia anglo-malese ad annunciare di avere risolto il contratto che la legava al 37enne pilota abruzzese: al suo posto il team, conosciuto come Lotus Racing nel 2010 e come Team Lotus nel 2011, ha ingaggiato il russo Vitaly Petrov, la scorsa stagione alla guida della Renault: affiancherà il finlandese Heikki Kovalainen. L'addio di Trulli comporta che al via del Mondiale 2012 di Formula Uno non ci saranno piloti italiani.

256 Gran Premi in carriera - Il pilota abruzzese, che aveva fatto l'esordio nel circus il 9 marzo 1997, ha disputato 256 Gran Premi in carriera vincendone uno (in Spagna nel 2004 alla guida della Renault) e salendo 11 volte sul podio. Al suo attivo ci sono anche quattro pole position. «Trulli ha un talento incredibile, la sua longevità agonistica e il suo curriculum vincente lo dimostreranno per sempre - recita una nota diffusa dalla Caterham -. Ma ora dobbiamo aprire un nuovo capitolo e Vitaly (Petrov, ndr) è la persona giusta. Con Jarno abbiamo raggiunto un accordo per porre fine alla collaborazione, ma lui farà sempre parte della nostra famiglia».
Dal canto suo, Jarno Trulli accetta con grande fair play la mossa della scuderia: «Voglio cogliere questa occasione - dice - per ringraziare tutta la squadra per le due stagioni che abbiamo vissuto assieme. Siamo partiti da zero, abbiamo costruito un solido team di Formula Uno. Sono davvero orgoglioso di averne fatto parte. Capisco la decisione del team e voglio augurare a tutta la squadra le migliori fortune».