20 gennaio 2022
Aggiornato 19:00
Una statua nel museo di Jagodina (Belgrado)

Novak Djokovic finisce in un museo

La statua di Nole, realizzata dallo scultore belgradese Svetomir Radovic, è stata concepita sulla base di foto e video del campione serbo

BELGRADO - Una statua per immortalare Novak Djokovic: ieri il numero uno Atp, nonché fresco vincitore degli Australian Open, si è recato a Jagodina, una cittadina distante poco più di 100 chilometri da Belgrado. Lì è stata realizzata una scultura in suo onore all'interno del museo delle cere, la cui inaugurazione è avvenuta proprio ieri.
La statua di Nole, realizzata dallo scultore belgradese Svetomir Radovic, è stata concepita sulla base di foto e video del campione serbo. Maglietta, pantaloncini, scarpe e racchetta, sono tutti capi originali. E in più c'è pure la racchetta con la scritta Novak, la stessa che Djokovic ha distrutto durante la finale degli Us Open 2010 contro Nadal. Una scultura fatta a immagine e somiglianza dello specialista che continua a confermarsi l'uomo da battere.