17 ottobre 2019
Aggiornato 07:30

Impresa Errani, è agli ottavi

Ultima azzurra in tabellone, batte rumena Cirstea e si è qualificata per la prima volta in carriera agli ottavi di finale di una prova dello Slam. Nel singolare maschile prosegue a ritmi incredibili la marcia di Novak Djokovic che ha asfaltato il francese Nicolas Mahut per 6-0, 6-1, 6-1

MELBOURNE - Non si ammaina la bandiera italiana agli Australian Open. A sventolarla c'è ancora Sara Errani, ultima azzurra in tabellone che, battendo in tre set la rumena Sorana Cirstea, si è qualificata per la prima volta in carriera agli ottavi di finale di una prova dello Slam. La 24enne tennista emiliana, numero 48 della classifica Wta, è stata brava e fortunata. Perso il primo parziale al tie break (8-6), dopo avere sciupato un set point, Sara ha alzato il livello del proprio gioco - fatto di ritmo ed estrema regolarità - e ha approfittato di qualche problema alla schiena che ha condizionato in modo evidente l'avversaria a partire dalla metà del secondo set. Il risultato finale in favore dell'azzurra, 6-7, 6-0, 6-2, evidenzia la svolta avuta dal match a partire dalla seconda frazione. Sara negli ottavi di finale incrocerà la racchetta con la cinese Jie Zheng in un incontro non semplice ma nemmeno impossibile. La cinese, numero 38 al mondo, ha infatti eliminato a sorpresa con un doppio 6-3 la francese Marion Bartoli, testa di serie numero 9.

Negli altri incontri del singolare femminile, tutto facile per Maria Sharapova, Ana Ivanovic e Petra Kvitova che hanno lasciato briciole alle rispettiva avversarie. Sabine Lisicki si è aggiudicata l'incontro tecnicamente più interessante battendo in tre set Svetlana Kuznetsova, mentre è uscita a sorpresa la russa Vera Zvonareva, testa di serie n° 7, superata dalla connazionale Ekaterina Makarova.

Nel singolare maschile prosegue a ritmi incredibili la marcia di Novak Djokovic che ha asfaltato il francese Nicolas Mahut per 6-0, 6-1, 6-1. Il serbo, numero uno al mondo e campione uscente, approda quindi agli ottavi dopo aver concesso dieci game agli avversari in tre partite. Avanzano senza problemi con agevoli vittorie in tre set Jo Wilfried Tsonga, Richard Gasquet e David Ferrer.