22 ottobre 2019
Aggiornato 15:30

Gioia Errani, Vinci eliminata

La tennista emiliana batte 6-2, 6-2 la russa Petrova. Nessuna sorpresa negli altri incontri della quarta giornata. Nel singolare maschile prosegue la marcia da rullo compressore di Novak Djokovic

MELBOURNE - Un raggio di sole dopo la tempesta che ieri si è scatenata sui tennisti italiani agli Australian Open, prima prova stagionale dello Slam. A portarlo è stata Sara Errani che rifilando un netto 6-2, 6-2 alla russa Nadia Petrova, testa di serie numero 29 del torneo, si è qualificata al terzo del turno del singolare femminile dove affronterà la rumena Sorana Cirstea. La tennista emiliana ha confermato la propria solidità da fondo campo, giocando un ottimo tennis di rimessa e approfittando della pessima giornata della russa, fallosa oltre misura e in cattive condizioni fisiche a causa di un problema alla schiena che l'ha costretta sullo 0-3 del secondo set a ricorrere alle cure del fisioterapista.

In gra ancora Errani e Oprandi - Dopo l'azzeramento del contingente maschile, a rappresentare il tennis azzurro nel terzo turno degli Australian Open restano dunque nel singolare femminile Sara Errani e Romina Oprandi, che ieri ha vinto il derby con Francesca Schiavone e che questa notte affronterà la tedesca Julia Goerges. Non ce l'ha fatta invece Roberta Vinci, testa di serie numero 23, sconfitta con un chiaro 6-4, 6-2 dalla cinese Jie Zheng, numero 38 della classifica Wta.

Nessuna sorpresa negli altri incontri della quarta giornata. Nel singolare maschile prosegue la marcia da rullo compressore di Novak Djokovic, primo favorito del seeding e campione uscente, che dopo i 2 game concessi al nostro Lorenzi ne ha lasciati 6 al colombiano Santiago Giraldo. Nessun problema e vittorie in 3 set anche per Andy Murray e Jo-Wilfried Tsonga, mentre 4 parziali sono serviti al canadese Milos Raonic e al serbo Janko Tipsarevic per approdare al terzo turno. L'unico «big» a soffrire oltre il previsto è stato lo spagnolo David Ferrer, testa di serie numero 5, che ha battuto in 5 set e rimontando da 2 set a 1 lo statunitense Ryan Sweeting.
Nel singolare femminile facili vittorie per Maria Sharapova, Serena Williams e Ana Ivanovic, mentre Petra Kvitova, campionessa di Wimbledon 2011, ha avuto bisogno di ricorrere al terzo set per avere la meglio sulla spagnola Carla Suarez-Navarro (6-2, 2-6, 6-4).