20 aprile 2021
Aggiornato 19:00
Intervista alla Gazzetta dello Sport

Basket: Bryant, sarebbe un sogno giocare in Italia

Kobe ha vissuto nel Belpaese tra i 6 e i 13 anni, per seguire il padre Joe, cestista con Rieti, Reggio Calabria, Pistoia Reggiana

MILANO - «Giocare in Italia? E' possibile, e sarebbe un sogno per me». Confessione shock di Kobe Bryant intervistato alla Gazzetta dello Sport nella sede di via Solferino, a Milano. Il cestista dei Lakers si trova infatti nel capoluogo lombardo per un evento sponsorizzato dalla Nike. «C'è un'opportunità - continua il campione in perfetto italiano, riferendosi alla trattativa che c'è in atto con la Virtus Bologna - ne stiamo parlando proprio in questi giorni. Vediamo cosa succederà, oggi non ci sono novità, magari domani. Sicuramente sarebbe un grandissimo onore per me ritornare in Italia, è casa per me». Bryant, infatti, ha vissuto nel Belpaese tra i 6 e i 13 anni, per seguire il padre Joe, cestista con Rieti, Reggio Calabria, Pistoia Reggiana.

Ad attendere la stella dell' NBA di fronte al Nike Stadium, in Foro Buonaparte, circa un migliaio di persone, che sin dalle prime ore del pomeriggio (l'evento iniziava alle 16.00) si sono radunate in piazza ad attenderlo. Bryant è arrivato con un minibus, accolto da cori e da persone tutte vestite con la sua celebre maglia numero 24 dei Lakers.