16 ottobre 2019
Aggiornato 01:30

Vola l'Inter di Ranieri, 3-1 al Bologna

Ranieri stupisce tutti schierando Coutinho titolare al posto dell'indisponibile Sneijder nel 4-4-2 di partenza. Per gli emiliani è la terza sconfitta in quattro gare

BOLOGNA - Al Dall'Ara l'Inter vince 3-1 sul Bologna e convince. Primo successo per Claudio Ranieri sulla panchina nerazzurra: Inter in vantaggio con Pazzini al 38'. Nella ripresa Diamanti trova il pareggio su rigore ma nel finale Milito ancora su rigore e poi Lucio regalano la prima vittoria stagionale ai nerazzurri.

Ranieri stupisce tutti schierando Coutinho titolare al posto dell'indisponibile Sneijder nel 4-4-2 di partenza. Nel Bologna, Bisoli recupera Diamanti che conferma come esterno di centrocampo. È un Inter diversa e lo si capisce da subito. Passano 8' e i nerazzurri costruiscono la prima nitida palla gol con Samuel che sugli sviluppi di un calcio piazzato si trova a tu per tu con Gillet. Tiro a botta sicura ma il portiere rossoblù riesce a salvare la sua porta. Dopo tre minuti è Di Vaio a farsi pericoloso in area nerazzurra. Il capitano va via sulla fascia sinistra portandosi davanti a Julio Cesar ma sbaglia completamente la misura del tiro. Sul capovolgimento di fronte è Forlan a farsi pericoloso: stavolta Gillet deve ringraziare il palo che salva il Bologna dallo svantaggio. I nerazzurri non fanno nulla di eccezionale ma quantomeno si vede rispetto alle ultime gare una squadra più solida in difesa e ordinata in mezzo al campo che lascia pochissimi spazi agli avversari. Al 38' arriva il vantaggio per gli uomini di Ranieri. Gran giocata di Forlan che serve Cambiasso, assist dell'argentino per Pazzini che si coordina e da fuori area trafigge Gillet.

Nella ripresa il Bologna appare in crescita, guadagnando metri col passare dei minuti. Al 52' Julio Cesar è chiamato agli straordinari su un colpo di testa ravvicinato di Di Vaio. Ma non è l'unico pericolo, perché al 62' Ramirez su calcio di punizione costringe il portiere nerazzurro al miracolo. Passano due minuti e il Bologna trova il meritato pareggio con Diamanti che trasforma un calcio di rigore assegnato per un fallo in area di Samuel. I nerazzurri incassano il colpo ma cercano di ripartire alla ricerca del gol vittoria. Al 80' Milito, subentrato a Forlan si procura un calcio di rigore che egli stesso trasforma ristabilendo il vantaggio per i suoi. Sei minuti dopo è Lucio a siglare la rete della sicurezza.

Il Bologna incassa la terza sconfitta in quattro gare e ora la classifica comincia a preoccupare (solo 1 punto per gli emiliani). I nerazzurri con questa vittoria salgono a quota 4 punti alla vigilia della gara di Champions a Mosca e dello scontro casalingo col Napoli di sabato prossimo. Ma soprattutto è una vittoria che dà fiducia e morale alla squadra di Ranieri che nonostante le assenze di Sneijder e Ranocchia è apparsa in netta crescita.