30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Coppa America

Nervosismo per l'Argentina: lite Messi-Burdisso

Secondo il giornale «Clarin», Burdisso si sarebbe rivolto alla stella del Barcellona con un «bimbo, metti in funzionamento le pile»

BUENOS AIRES - Tensione e nervosismo in casa Argentina. Dopo il deludente pareggio per 0-0 nella seconda partita di Coppa America, la stampa locale parla di un clima molto difficile nel ritiro, soprattutto tra il romanista Burdisso e la stella Lionel Messi. La Pulce, nervoso per i fischi del pubblico, non avrebbe gradito alcune frasi del giallorosso.

I motivi della lite - Secondo il giornale Clarin, Burdisso si sarebbe rivolto alla stella del Barcellona con un «bimbo, metti in funzionamento le pile». Secondo La Nacion, invece, il difensore avrebbe detto «bimbo, nell'ultima azione bisogna correre, non puoi farti anticipare», frase che sarebbe stata seguita da un'espressione argentina ben più forte, e cioè «la p.. que te pariò».
Messi avrebbe a sua volta criticato Burdisso per un errore commesso nel primo tempo dal romanista. La discussione, aggiunge la stampa, sarebbe finita grazie al ct, Sergio Batista, intervenuto con un secco «ok, finiamola qua». «Sono cose che succedono, dopo il pareggio con la Bolivia ho litigato con Gabriel Milito, e siamo grandi amici», ha commentato Javier Zanetti.

A pronunciarsi sul diverbio è stato anche il padre di Messi, Jorge: «La situazione è complessa, in casi come questi si dicono sempre cose brutte. C'è stata una discussione, ma queste cose capitano anche nelle partitelle tra amici». Commentando i fischi e le critiche, Jorge Messi ha sottolineato che il figlio «ci è rimasto male, e non capisce dove sia nata questa situazione: la gente è comunque libera di pensare quel che vuole», ha aggiunto, precisando che «la stampa sta gettando benzina sul fuoco».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal