22 settembre 2019
Aggiornato 22:00

La federazione spagnola assolve Contador

Lo riferisce l'edizione online del quotidiano sportivo spagnolo Marca. Ora la Wada potrebbe fare ricorso al Tas

ROMA - La federciclismo spagnola ha assolto Alberto Contador dalle accuse di doping scaturite dalla positività del ciclista al clenbuterolo in occasione del Tour de France dello scorso anno. Lo riferisce l'edizione online del quotidiano sportivo spagnolo Marca. Contador si era detto innocente imputando la sua positività ad una bistecca contaminata. L'agenzia mondiale antidoping potrebbe presentare ricorso al Tribunale di Arbitrato Sportivo di Losanna domandando una squalifica di due anni.
Recentemente sulla stampa spagnola aveva erano filtrate indiscrezioni circa una possibile squalifica di un anno per Contador, che nel 2010 vinse per la terza volta in carriera il Tour de France. La fuga di notizie aveva provocato una dura reazione da parte dell'Unione Ciclistica Internazionale.